Plank: questa donna ha battuto il record del mondo femminile, rimanendo in posizione per più di 4 ore

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Battuto il vecchio record del mondo femminile di plank. Ad eseguire l’esercizio è stata un’insegnante canadese di yoga che è riuscita a rimanere nella posizione per più di 4 ore.

Vi abbiamo già parlato del plank, il famosissimo esercizio per gli addominali che aiuta a ridurre la pancia e a tenersi in forma. Dana Glowacka, insegnante di yoga di 48 anni, è riuscita nella folle impresa di rimanere nella posizione per ben 4 ore e 20 minuti.

Come forse ricorderete, per fare correttamente l’esercizio bisogna rimanere con il corpo in tensione poggiando a terra solo la punta dei piedi e gli avambracci. Dana ha battuto brillantemente il record precedente che era dell’atleta cipriota Maria Kalimera, rimasta in posizione per 3 ore e 31 minuti.


Per raggiungere questo ambito traguardo, Dana si è allenata per ben quattro anni con l’aiuto di George Hood, detentore del record maschile di 10 ore 10 minuti e 10 secondi! Considerate che il suo primo tentativo di rimanere in posizione fallì dopo soli 4 minuti.

“Volevo dimostrare che tutto dipende solo da mentalità e allenamento, allenamento, allenamento” ha dichiarato Dana

L’insegnante di yoga lascia quindi il segno, non solo con un nuovo record, ma anche con un messaggio molto importante per tutti noi: spesso i limiti sono esclusivamente nella nostra testa e, forse, in un pizzico di pigrizia di troppo.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook