@daniel_scali/Instagram

Nuovo record del mondo di plank. Quest’uomo è rimasto in posizione per 9 ore e 30 minuti nonostante i dolori cronici

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nonostante soffra di dolori cronici, Daniel Scali è rimasto in posizione plank per 9 ore e 30 minuti, stabilendo così un nuovo record mondiale. L’uomo di 28 anni e originario dell’Australia si allenava per raggiungere questo obiettivo da pochi mesi. Un risultato dunque ancora più incredibile.

Daniel Scali, 28 anni di Adelaide, in Australia, detiene il nuovo record del mondo di plank che prima era di George Hood (USA), rimasto in posizione per 8 ore 15 min e 15 sec. Daniel è riuscito a fare decisamente di meglio, tenendo la posizione plank per 9 ore e 30 minuti, nonostante i dolori cronici dovuti alla sindrome dolorosa regionale complessa (CRPS) di cui soffre.

Ci è riuscito al secondo tentativo e nonostante le difficoltà (durante la sfida ha vomitato 4 volte) il 6 agosto, anche se ufficialmente il record è stato approvato e registrato dal Guinness World Records un paio di settimane dopo.

Era da pochissimo tempo, tra l’altro, che Daniel Scali praticava plank, all’inizio per soli 2 minuti poi arrivava a 15 e all’inizio del 2021 si era prefissato l’obiettivo di battere il record del mondo. E ce l’ha fatta in pochissimi mesi, allenandosi per 7 ore al giorno, nonostante lavori a tempo pieno in un’officina d’auto.

Come ha raccontato a Insider, si svegliava alle 5 del mattino ogni giorno per fare una lezione di fitness di gruppo di 50 minuti seguita da una corsa di 4 km. Nella sua pausa pranzo, andava in palestra per un’ora, e poi si dedicava al vero e proprio plank dopo il lavoro dalle 17:30 alle 22:30.

La sfida richiedeva molta forza mentale e Daniel si è allenato anche con un mental coach.

Il suo primo tentativo di record mondiale (9 ore e 9 minuti) il ​​18 giugno è stato squalificato per non aver rispettato la tecnica corretta, ma l’uomo non si è arreso e si è rifatto ad agosto.

Per le prime due ore si è concentrato esclusivamente sull’esercizio, poi ha iniziato a guardare la tv e nei momenti più difficili ha raccontato di aver utilizzato la tecnica delle visualizzazioni positive, ad esempio immaginare di vedere l’orologio che segnava le nove ore.

Una sfida senza dubbio molto complicata sia dal punto di vista fisico che mentale che l’ha portato anche a vomitare 4 volte dopo 7 ore dall’inizio della pratica.

Per mantenere i suoi livelli di energia ha mangiato due banane ed è rimasto idratato bevendo elettroliti.

In un post su Instagram, che ritrae l’atleta con il certificato che testimonia il nuovo record, Daniel ci ricorda che volendo (con impegno e fatica) possiamo fare davvero tutto!

Fonte: daniel_scali/Instagram

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook