Attività fisica: come salvare mezzo milione di persone ogni anno in Europa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In Europa si muore per pigrizia. Fare attività fisica salverebbe mezzo milione di persone all’anno. La vita troppo sedentaria ha effetti negativi sulla salute e dovremmo soltanto muoverci di più per vivere meglio.

L’inattività fisica e la pigrizia sono state definite il male d’Europa. Questa cattiva abitudine ha effetti negativi sia sulla salute che sull’economia. La pigrizia e l’inattività fisica hanno un costo sanitario di oltre 80 miliardi di euro e in Europa uccidono mezzo milione di persone ogni anno.

Lo rivela il Center for Economics and Business Research (Cebr) che ha elaborato uno studio sul costo dell’inattività fisica in Europa. E sapete qual è il risultato che forse nemmeno ci stupisce? Lo studio rivela che gli italiani sono dei veri e propri campioni di pigrizia.

A preoccupare sono i dati sull’inattività fisica che riguardano sia i giovani che gli adulti. Un terzo degli adulti, ad esempio, non raggiunge la soglia minima dell’attività fisica quotidiana raccomandata. Colpa, forse, anche del lavoro che ci vede seduti alla scrivania per molte ore al giorno e della stanchezza che insieme alla pigrizia ci ostacolano nello svolgere un’attività fisica nel tempo libero che rimane.

Lo studio, commissionato al Cebr dall’Intenrational Sport and Culture Association, si è focalizzato soprattutto su Italia, Francia, Spagna, Polonia, Germania e Regno Unito. In Italia il 28% degli uomini e il 38% delle donne non svolge una sufficiente attività fisica.

Per quanto riguarda bambini e ragazzi, il 92% dei giovani tra i 13 e i 15 anni è molto lontano dal traguardo da raggiungere per quanto riguarda l’attività fisica al giorno. L’OMS infatti raccomanda, per mantenere una buona salute, di svolgere almeno 1 ora di attività fisica al giorno ai giovani e ai bambini di età compresa tra i 5 e i 17 anni. Gli adulti dovrebbero ricordare di camminare almeno 30 minuti ogni giorno, ma potrebbero anche fare di più.

Il messaggio è molto chiaro: a qualsiasi età, dobbiamo cercare di fare più movimento, a partire da una semplice e rilassante passeggiata serale. Poi ci si può dedicare alla corsa, alla pratica dello Yoga o al proprio sport preferito. L’importante è non rimanere inattivi e non lasciarsi bloccare dalla pigrizia. Ne va della nostra salute.

Marta Albè

Leggi anche:

CAMMINARE: 10 MOTIVI PER FARLO ALMENO 30 MINUTI AL GIORNO

STATE SEMPRE SEDUTI? CAMMINARE 2 MINUTI OGNI ORA ALLUNGA LA VITA

PER RITROVARE IL BUONUMORE BASTA UNA BREVE PASSEGGIATA NEL VERDE

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook