Paleo Fitness: la ginnastica paleolitica per mantenersi in forma tra gli alberi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Alla palestra preferite lo sport all’aria aperta? Dopo la Green Gym e l’Orto Gym, ispirate ai movimenti compiuti per la coltivazione dell’orto e per il giardinaggio, da Oltreoceano giunge una nuova tendenza. Si tratta della Paleo Gym, o ginnastica paleolitica, nota anche come Paleo Fitness, che richiama immediatamente l’epoca degli uomini delle caverne, composta da esercizi fisici da svolgere a diretto contatto con la natura, tra rocce ed alberi.

Si tratta di una tipologia di fitness all’aria aperta che richiede di spostarsi tra rocce, tronchi e rami d’albero, sfruttandoli come se si trattasse di veri e propri attrezzi da palestra, calibrando naturalmente i movimenti per non rovinare gli elementi naturali con cui chi pratica tale disciplina entra in contatto.

Vengono compiuti movimenti normali e di base, come piegamenti sulle ginocchia, passi e corsa, accompagnati da superamento di ostacoli, percorsi in salita, salti compiuti passando da un ostacolo all’altro e magari portando con sé dei pesi o degli oggetti naturali. Si compie movimento in libertà ed in maniere diverse, similmente a quanto avveniva quando si era bambini.

A differenza di ciò che avviene in palestra, non vengono utilizzati attrezzi specifici ed il lavoro di allenamento non è diretto a gruppi muscolari isolati. Ci si muove molto ed in direzioni diverse, secondo quanto affermato da parte di Erwan Le Corre, fondatore del MovNat Fitness System nel 2008.

Il sistema di movimento è basato sul concetto di come il corpo debba e possa allenarsi e muoversi in libertà, senza focalizzarsi su zone specifiche. Tutte le parti del corpo sono coinvolte nel Paleo Fitness, si muovono e lavorano in sinergia. A New York esistono già dei gruppi di persone che durante il weekend si riuniscono a Central Park per la pratica del Paleo Fitness, per il quale non occorrono calzature sportive.

paleo fitness 1

paleo fitness 2

Ci si muove infatti solitamente a piedi nudi, proprio come avrebbero probabilmente fatto gli uomini delle caverne. Per l’arrampicata, all’interno dei parchi, non si sfruttano soltanto alberi e rami presenti, ma anche eventuali lampioni a cui aggrapparsi. Il Paleo Fitness è già stato definito come la prossima tendenza internazionale per quanto riguarda l’allenamento ed il movimento per mantenersi in forma. Ai pesi potremmo sostituire il trasporto dei tronchi e, tra un ramo d’albero e l’altro, forse potremmo sentirci un po’ come Tarzan. Un’immagine che fa certamente sorridere ma, dopotutto, il Paleo Fitness non sarebbe altro che l’ultimo pretesto alla moda per riappropriarsi di un nuovo contatto con la natura.

Marta Albè

Fonte foto: outsideonline.com

LEGGI anche:

Acroyoga: lo yoga incontra le acrobazie in una connessione di mente, corpo e spirito

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook