Mondiali di calcio femminili, grande conquista per le Azzurre: Italia in campo dopo 20 anni

nazionale femminile

Mondiali di calcio femminili, ormai ci siamo. Domenica le Azzurre allenate da Milena Bertolini domenica 9 giugno disputeranno la prima partita della World Cup, che di disputerà in Francia. Dopo 20 anni, la nazionale femminile torna dunque al mondiale carica di grinta e di aspettative.

Dal 7 giugno al 7 luglio in Francia si tornerà a disputare la fase finale della Coppa del Mondo, a 20 di distanza dall’ultima partecipazione, che risale al 1999. Allora, le Azzurre negli Stati Uniti vennero eliminate ai gironi.

Per questa edizione, la Nazionale ha ottenuto la qualificazione chiudendo al primo posto il proprio girone. È stata sorteggiata nel Gruppo C insieme ad Australia, Brasile e Giamaica e farà il suo esordio domenica alle 13 allo Stade du Hainaut di Valenciennes contro l’Australia.

“Non vediamo l’ora che cominci questo Mondiale” ha detto il difensore Elena Linari – perché è tanto che lo stiamo preparando e siamo pronte a scendere in campo. Abbiamo grande umiltà e credo possa essere questa la chiave del successo: siamo pronte, fiere ed orgogliose di rappresentare l’Italia. Ai tifosi dico: seguiteci, vi faremo emozionare”.

“E’ da un mese che ci stiamo preparando a questo Mondiale – le ha fatto eco l’attaccante Ilaria Maur- siamo concentratissime, cariche e non vediamo l’ora di iniziare. Il calcio è gran parte della mia vita e portare questa maglia è un’emozione molto forte, ci sono tantissimi italiani che ci seguono e andremo in campo anche per loro. Anche oggi ci siamo allenate molto bene, abbiamo lavorato sulla fase offensiva e sulla fase difensiva e provato i calci piazzati perché sulle palle inattive l’Australia è molto forte”.

Gli ultimi risultati ottenuti dalle Azzurre fanno ben sperare. Nelle amichevoli di gennaio abbiamo ottenuto ottimi risultati battendo il Cile (2-1) e il Galles (2-0). Bene anche alla ‘Cyprus Cup’, dove siamo state battute in finale, ai rigori, dalla Corea del Nord. Altra vittoria è arrivata lo scorso 29 maggio a Ferrara, nell’ultimo test prima del Mondiale, contro la Svizzera per 3-1.

Ma dal 9 giungo si fa sul serio. Le prime avversarie da battere sono le australiane, già sbarcate in Francia. Il principale pericolo sarà Sam Kerr, che ha all’attivo 31 reti in 76 presenze in Nazionale.

“E’ molto forte e veloce – avverte Linari – dovremo fare molta attenzione”. “E’ una delle calciatrici più forti al Mondo – ribadisce Mauro – ha fisico e un gran fiuto del gol”.

Qui l’elenco delle convocate per il Mondiale

Portieri: Laura Giuliani (Juventus), Chiara Marchitelli (Florentia), Rosalia Pipitone (AS Roma);

Difensori: Elisa Bartoli (AS Roma), Lisa Boattin (Juventus), Laura Fusetti (Milan), Sara Gama (Juventus), Alia Guagni (Fiorentina Women’s), Elena Linari (Atletico Madrid), Linda Tucceri Cimini (Milan);

Centrocampiste: Valentina Bergamaschi (Milan), Barbara Bonansea (Juventus), Valentina Cernoia (Juventus), Aurora Galli (Juventus), Manuela Giugliano (Milan), Alice Parisi (Fiorentina Women’s), Martina Rosucci (Juventus), Annamaria Serturini (AS Roma);

Attaccanti: Cristiana Girelli (Juventus), Valentina Giacinti (Milan), Ilaria Mauro (Fiorentina Women’s), Daniela Sabatino (Milan), Stefania Tarenzi (Chievo Verona).

Qui le date delle partite della Nazionale Italiana:

  • Domenica 9 giugno Ore 13 – Australia-Italia (Stadio du Hainaut)
  • Venerdì 14 giugno Ore 18 – Giamaica-Italia (Stadio Auguste Delaune)
  • Martedì 18 giugno Ore 21 – Italia-Brasile (Stadio du Hainaut)

Le partite saranno trasmesse su canali Rai e Sky.

Qui tutti i gironi del Mondiale femminile:

  • Gruppo A: Francia (paese ospitante), Sud Korea, Norvegia, Nigeria
  • Gruppo B: Germania, Cina, Spagna, Sud Africa
  • Gruppo C: Australia, Italia, Brasile, Giamaica
  • Gruppo D: Inghilterra, Scozia, Argentina, Giappone
  • Gruppo E: Canada, Camerun, Nuova Zelanda, Olanda
  • Gruppo F: Stati Uniti (Campioni in carica), Tailandia, Cile, Svezia

Forza Azzurre!

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Coop

Arrivano nel reparto ortofrutta i meloni senza glifosato

Hello Fish!

Pesce, ne consumiamo troppo e male. Ecco come fare scelte responsabili

dobbiaco

corsi pagamento

seguici su facebook