Cucciolo di cane salvato da una scimmia

Jutta Kleinschmidt, la prima e unica donna a vincere la Parigi-Dakar, in una giornata storica di 20 anni fa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Venti anni fa, esattamente il 21 gennaio del 2001, per la prima e unica volta nella storia una donna vinceva il primo premio al mitico rally Parigi-Dakar. A conquistare l’ambitissimo titolo la pilota tedesca Jutta Kleinschmidt, percorrendo ben 10.0000 km a bordo della sua Mitsubishi Pajero.

Da sempre appassionata al mondo dei motori, Jutta Kleinschmidt acquista la sua prima motocicletta all’età di solo 18 anni. Dopo aver esordito nelle competizioni in sella alle due ruote passerà alle quattro ruote che le regaleranno grandi emozioni e soddisfazioni nel suo anno d’oro, il 2001 per l’appunto.

Jutta-Kleinschmidt

@Jutta Kleinschmidt

Ma i successi della campionessa non si limiteranno solo alla Parigi-Dakar. La pilota tedesca si classificherà prima anche all’Italian Baja e prenderà parte alla Fulda Challenge, l’evento competitivo di sport estremi che si svolge nella selvaggia regione dello Yukon, in Canada, dove le temperature raggiungono i 40 gradi sotto lo zero. Più di recente, nel 2018, Jutta Kleinschmidt ha vinto il Monaco World Sports Legends Award, quello che viene considerato il Premio Oscar dello sport.

“Molto spesso nella mia vita le circostanze mi erano contrarie, ma con molto impegno, perseveranza e la giusta strategia sono riuscita a raggiungere i miei obiettivi. La formazione in ingegneria e il mio lavoro mi hanno aiutata molto a diventare una delle donne di maggior successo nel settore del motorsport” spiega l’ex pilota tedesca sul suo sito.

Jutta Kleinschmidt non è solo una campionessa straordinaria e temeraria, punto di riferimento per tante donne amanti degli sport estremi. È anche una grande speaker e istruttrice che trasmette agli altri, in particolare ai più giovani, la sua tenacia e le sue eccezionali competenze. Dal 2000 impartisce anche lezioni di sopravvivenza alla “Desert Academy”.

Inoltre, da alcuni anni guida il team della Smart Driving Challenge, una sfida che promuove una guida sicura ed ecologica, utilizzando un sistema di intelligenza artificiale molto avanzato per determinare il vincitore mondiale.

Insomma, Jutta Kleinschmidt non è soltanto una eccezionale pilota entrata nella storia, ma una grande motivatrice e una donna poliedrica, d’ispirazione per tutti.

Fonte: Jutta Kleinschmidt/Facebook

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook