Ginnastica artistica: lo storico bronzo ai mondiali delle fate azzurre trainate dalle gemelle d’Italia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Da quanto non si sentiva parlare di ginnastica artistica sul podio mondiale ma ora, grazie alle gemelle genovesi Alice e Asia D’Amato e alle giovanissime colleghe Giorgia Villa, Elisa Iorio e Desiree Carofiglio, con la riserva Martina Maggio, l’Italia potrebbe riconquistare il primato.

Ai Mondiali di Stoccarda, il Bel Paese si è infatti qualificato ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 e si è conquistato il bronzo a squadre, dopo la bellezza di 69 anni.

Hanno chiuso, come riporta con 164,796 punti, sorpassate nell’ultima rotazione dalla Russia con i suoi 166,529 punti e dagli Usa, che hanno vinto l’oro con 172,330 punti. Ma la Cina è sorprendentemente fuori dal podio.

A complimentarsi con le ragazze per il bronzo sono in tanti, da Giovanni Malagò, Presidente CONI, che parla di “magia“, a Vincenzo Spadafora, che si è complimentato su Twitter per lo storico successo.

Mentre il Direttore Tecnico Nazionale Enrico Casella ha dichiarato subito dopo la vittoria che sono state tutte semplicemente fantastiche:

“Queste ragazze sono delle combattenti semplicemente fantastiche. Abbiamo lottato dalla prima all’ultima rotazione. Avevo detto loro, nel riscaldamento, che questo risultato sarebbe stato possibile. Le ragazze non ci credevano. Quando ho visto che sugli spalti c’erano tante bandiere rosse bianche e blu dei tifosi degli Stati Uniti d’America, ho commentato che forse c’era troppo blu. Serviva il verde e il verde è arrivato. È stato emozionante salire sul podio e vedere sventolare il tricolore.”

Chi sono le gemelle Alice e Asia D’Amato

Ma chi sono queste due campionesse con la stessa passione per lo sport, nate lo stesso identico giorno di 16 anni fa, il 7 febbraio 2003, praticamente inseparabili anche sui social?

Sono due gemelle di Sant’Eusebio che già da piccolissime praticavano danza e che, a un certo punto della loro giovane vita, hanno deciso di trasferirsi insieme a Brescia, per esaudire il loro sogno: diventare delle ginnaste professioniste.

Nel 2015 partecipano alla serie C1 riservata alle allieve di Brixia e insieme alle altre compagne di squadra contribuiscono a far salire sul podio la Società Sportiva Dilettantistica Ginnastica di Brescia.

Alice si conquista poi il podio europeo delle parallele asimmetriche, è la prima italiana a riuscirci, mentre Asia diventa campionessa italiana in carica nel concorso generale.

Insomma, una vita la loro all’insegna dello sport e del successo, conquistato con tanti sforzi e talento. E siamo certi che, viste le premesse, in futuro ne sentiremo ancora parlare!

View this post on Instagram

? Love u ?

A post shared by Alice D'Amato (@damatoalice) on

Per quanto riguarda l’ultima vittoria, Alice ha commentato sul proprio profilo Instagram:

“Ancora adesso non trovo le parole per descrivere queste grandissime emozioni…? Veramente è qualcosa di incredibile,è stata una lotta fino all’ultimo ?? Sono davvero felice della squadra che siamo non smetterò mai di ringraziarvi.”

Ti potrebbe interessare anche:

Laura De Rosa

Photo Credit: Federazione Ginnastica d’Italia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook