La magia dell’accademia di danza per ballerine non vedenti (FOTO e VIDEO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Danzare, ripetendo alla perfezione passi e movimenti, senza contare sulla vista, ma affidandosi esclusivamente a tatto e udito: è quello che fanno le allieve di un’accademia di danza di San Paolo, in Brasile, che da venti anni permette a bambine e ragazze non vedenti di realizzare il sogno di diventare ballerine.

La Compagnia di ballo Fernanda Bianchini è un’istituzione no-profit che si rivolge soprattutto a giovani non vedenti provenienti da famiglie a basso reddito dell’area di San Paolo e che gode di un certo prestigio internazionale, tanto che i suoi allievi sono stati invitati ad esibirsi in diverse occasioni accanto ad artisti di fama mondiale.

Oggi, questa scuola unica al mondo è protagonista di un documentario di novanta minuti, Looking at the stars: un progetto a cura di Alexandre Peralta, finanziato con successo da una campagna su Kickstarter, che racconta la vita delle allieve della Fernanda Bianchini, seguendone le giornate, gli allenamenti e le piccole grandi difficoltà quotidiane.

Per mostrare che, a definirle, non è certo la cecità: le loro storie parlano piuttosto di talento, di forza di volontà, di perseveranza, di ambizione, di dedizione e di impegno. Raccontano di bambine e ragazze che coltivano un sogno e fanno di tutto per coronarlo, a dispetto degli ostacoli che incontrano lungo il cammino e di ogni pregiudizio.

looking stars 00

looking stars 02

looking stars 03

looking stars 04

In particolare, la pellicola si sofferma sulle esperienze di Geyza Periera, prima ballerina e insegnante presso l’accademia, e della piccola Thalia, aspirante ballerina, con l’obiettivo di mostrarne la passione e il coraggio, che le spingono ogni giorno a sfidare i propri limiti, inseguendo il sogno di danzare e la volontà di farlo alla perfezione.

E, vedendole muoversi sul palcoscenico, così leggiadre e armoniche, piene di grazia e di sicurezza, senza mai cedere alla stanchezza o alla fatica, si finisce per dimenticare del tutto la loro disabilità: sono ballerine, e ballerine professioniste, capaci di incantare, di catturare, di stupire e di commuovere. Il loro sogno, insomma, è già realtà.

Lisa Vagnozzi

Photo Credits: Looking at the stars

LEGGI anche

frecciaI benefici nascosti della danza

freccia10 ottimi motivi per cui dovremmo tutti ballare più spesso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook