@ammentorp/123rf

Per tornare in forma, 30 minuti di allenamento al giorno non sono efficaci per tutti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Generalmente la raccomandazione per chi vuole mantenersi in forma è di fare 30 minuti di attività da moderata a intensa ogni giorno. In realtà, secondo un nuovo studio, questo potrebbe non essere sempre sufficiente, in particolare per le persone che nel resto della giornata sono sedentarie.

Un nuovo studio, condotto dalla Glasgow Caledonian University, suggerisce che 30 minuti di esercizio non bastano a garantire salute e longevità alle persone molto sedentarie. La ricerca quadriennale, pubblicata sul British Journal of Sports Medicine, è la più grande del suo genere al mondo e ha analizzato i dati di sei studi precedenti che hanno coinvolto più di 130.000 adulti nel Regno Unito, negli Stati Uniti e in Svezia.

I ricercatori hanno utilizzato monitor di attività sui partecipanti e una tecnica chiamata analisi compositiva per studiare l’effetto sui tassi di mortalità di diverse combinazioni di attività tra cui camminare a passo veloce o correre ma anche l’altro lato della medaglia: la sedentarietà. Gli scienziati hanno tenuto conto dell’Indice di massa corporea, dell’età e delle condizioni preesistenti di ciascun partecipante. 

Dai risultati è emerso che, sebbene l’attuale raccomandazione di fare 30 minuti al giorno di attività fisica da moderata a intensa riduca le probabilità di una morte precoce fino all’80%, ciò è vero solo per coloro che sono rimasti seduti per meno di sette ore al giorno. La canonica mezz’ora di sport non ha invece ridotto il rischio di mortalità negli individui più sedentari (seduti per 11-12 al giorno).

La buona notizia è però che il team di ricerca sembra aver trovato anche la soluzione a questo problema, una sorta di mix perfetto tra tempo di esercizio e momenti di inattività che consentirebbe di godere di una vita più lunga e più sana.

Qual è questa “formula magica”? Si tratta di fare tre minuti di esercizio a moderata o alta intensità per ogni ora  in cui si sta seduti. In questo modo, secondo gli esperti, si potrebbe ridurre la possibilità di morte prematura fino al 30% per “per tutte le cause”. 

Come ha dichiarato il professore di dinamiche comportamentali sanitarie, Sebastien Chastin, a capo della ricerca:

“Volevamo scoprire quale fosse il cocktail perfetto di attività fisica durante una giornata per la massima salute in termini di tempo trascorso seduti, facendo esercizio, muovendosi o riposando. E come funzionano tutti insieme. La nostra nuova formula ha scoperto che tre minuti di esercizio da moderato a intenso per ora di seduta garantiranno il giusto equilibrio e vi aiuteranno a vivere una vita più lunga e più sana. Le ore rimanenti dovrebbero essere spese generalmente muovendosi il più possibile e dormendo bene la notte”.

I ricercatori specificano poi che benefici simili si possono ottenere anche con 12 minuti di esercizio leggero, incluse le faccende domestiche o una semplice passeggiata.

Lo studio suggerisce inoltre che i lavori in cui le persone trascorrono più tempo camminando o alzandosi in piedi potrebbero essere i più sani. 

Essenzialmente l’idea è sostenere le linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che ogni movimento conta” ha concluso il professor Chastin.

Fonti: British Journal of Sports Medicine / The Herald

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Schär

Schär, alla scoperta di un mondo fatto di cereali e qualità

Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook