estate natura

L'estate, sia per chi avrà la possibilità di andare in vacanza, sia per chi riuscirà ad organizzarsi per riposare almeno nel weekend, costituisce un'occasione imperdibile per riavvicinare alla natura se stessi e tutta la propria famiglia.

Cercate il più possibile di trascorrere il vostro tempo libero immersi nel verde, scappando dalla città almeno per qualche giorno o per qualche ora.

Prendetevi cura dell'orto, decidete di realizzare un giardino fiorito in grado di attirare le farfalle, passeggiate e rilassatevi nei parchi, spostatevi in bicicletta o con i mezzi pubblici verso le vostre mete e non solo. Provate a seguire anche uno soltanto dei nostri consigli e la vostra estate, sia che vi allontaniate da casa per un lungo periodo, sia che decidiate di spostarvi soltanto nel weekend, vi apparirà subito più green.

1) Creare un giardino per le farfalle

farfalle-giardino

Che abbiate un vero e proprio giardino, oppure un semplice terrazzo, potreste pensare di adornarlo con quelle varietà di piante e fiori che sono considerare adatte ad attirare le farfalle, poiché da esse particolarmente amate, ad esempio per il colore, per il profumo o per la presenza di nettare. Tra le piante aromatiche, che è anche possibile coltivare in vaso, particolarmente amate dalla farfalle vi sono la salvia e l'origano. In giardino o sul balcone fate in modo che non manchino mai: menta, primule, nasturzio, verbena e cavolo ornamentale. Per creare un ambiente favorevole ai bruchi che si trasformeranno in farfalle, non dimenticate finocchio, prezzemolo e aneto. Fate fiorire il vostro giardino con biancospini, lillà, settembrini e fiordalisi. Le farfalle non tarderanno a farvi compagnia!

2) Realizzare un erbario

ERBARIO1zan

Foto: Unipd.it

Ecco un'attività in cui potrà essere piacevole coinvolgere i più piccoli e che si potrà trasformare in un momento realmente educativo. Sarete facilitati nel caso in cui vi troverete in vacanza in campagna o in montagna, ma potrete intraprenderla anche se abitate in città, se avete a vostra disposizione un giardino o se avete la possibilità di camminare lungo campi o sentieri di periferia. Potrete così raccogliere fiori ed erbe aromatiche che potrete lasciare essiccare per alcuni giorni all'aria aperta, appendendoli a testa in giù dopo averli raccolti in mazzetti, ed in seguito pressarli tra le pagine di un dizionario.

Per realizzare l'erbario utilizzate un vecchio quaderno che era stato incominciato solo per poche pagine o riunite dei fogli di carta riciclata. Accanto a ciascuna specie potrete segnalare sia il nome comune che il nome botanico, magari con l'aiuto di un'enciclopedia botanica da reperire in biblioteca, se non avrete a disposizione il computer o se desiderate sciogliere qualche dubbio riguardo al riconoscimento dei fiori raccolti.

3) Birdwatching e birdfeeding

birdwatching

In diverse regioni d'Italia durante l'estate vengono organizzati corsi ed appuntamenti di diverso tipo con il birdwatching, un'attività da svolgere in assoluto silenzio, solitamente all'interno di oasi o di parchi protetti, che vi permetterà di osservare le abitudini dei volatili appartenenti alle specie che popolano il luogo che avete deciso di visitare. È inoltre possibile partecipare ad intere giornate dedicare al birdwatching, che comprendono escursioni nella natura dove in un unico giorno è possibile riuscire ad incontrare numerose varietà di volatili. Qui è possibile consultare il sito web ufficiale italiano dedicato al birdwatching. I corsi di birdfeeding vi insegneranno invece come preparare cibo da offrire ai volatili e come costruire delle mangiatoie adatte. Provate inoltre a realizzare da voi casette per uccelli con materiali di recupero .

4) Staccare la spina

staccare_spina

Staccare la spina significa rinunciare per almeno un giorno intero (ma anche per più giorni, soprattutto quando sarete lontani dalla città) a computer e cellulare. Notizie, chiamate e pettegolezzi dell'ultimo minuto non dovranno distrarvi. Spegnete il telefonino, che porterete con voi per utilizzarlo soltanto in caso di estrema necessità, e decidete di trascorrere almeno un intero pomeriggio passeggiando in un parco, ponendo attenzione ai suoni ed ai colori della natura che vi circonda. Camminate lentamente e rilassatevi. Non portate con voi la macchina fotografica, ma cercate di sforzarvi di imprimere nella vostra mente le immagini migliori delle ore che avrete scelto per il vostro relax immerso nel verde. Arriverete alla vostra meta ancora più rilassati se potrete raggiungerla in bicicletta o grazie ai mezzi pubblici. Anche l'ambiente vi ringrazierà se opterete per la mobilità sostenibile.

5) Coltivare, raccogliere, vendemmiare

raccogliere frutta

Se avete un orto personale, approfittate del maggior tempo libero che avrete in estate per dedicare ad esso tutte le vostre cure, in modo da trarre il maggior numero di frutti, con cui potrete preparare conserve e confetture, anche grazie all'aiuto dei vostri bambini. Se avete la fortuna di poter visitare parenti o amici che vivono in campagna, approfittate di questi giorni, anche semplicemente dei weekend, per aiutarli nella raccolta della frutta, direttamente dagli alberi. Èarrivato il momento in cui le pesche e le albicocche sono ormai mature!

A settembre potrete invece dedicarvi alla vendemmia. Vi sono strutture, sia in Italia che all'estero, che offrono vitto e alloggio gratuiti in cambio di aiuto nel raccolto e nella coltivazione dei campi. Potrebbe trattarsi di un buon modo per riavvicinarsi alla natura e per trascorrere una vacanza a costo zero, imparando nuove mansioni, in un periodo poco favorevole economicamente.

Leggi anche:

Marta Albè

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram