5 idee per celebrare il Solstizio d'estate

solstizio estate

Il Solstizio d'Estate segna ufficialmente l'arrivo della bella stagione. Il momento del solstizio nell'emisfero Nord cadrà, non essendo un anno bisestile, come tradizione nella giornata di domani, sabato 21 giugno alle 6.24. Durante il solstizio estivo ci troviamo a vivere la giornata caratterizzata dal maggior numero di ore di luce e dal minor numero di ore di buio in tutto il corso dell'anno.

Il giorno del solstizio veniva celebrato con cerimonie dal sapore religioso e spirituale da parte delle popolazioni antiche, che erano estremamente legate ai ritmi della terra.

Ora, nel nostro piccolo mondo urbano, non dovremmo dimenticare di dedicare al Pianeta ed alla Natura qualche piccola attenzione in più, a partire dal solstizio e per tutto l'anno.

1) Fare la spesa a chilometri zero


Questa settimana per celebrare il solstizio, decidete di andare a fare la spesa a piedi, in bicicletta o con i mezzi pubblici raggiungendo il più vicino mercato a chilometri zero. Sarà un modo per iniziare una conoscenza diretta con i produttori agricoli della zona in cui vivete e per cominciare ad essere certi della provenienza degli alimenti che utilizzerete in cucina per la preparazione dei vostri piatti. Fate in modo che l'appuntamento con il mercato a chilometri zero diventi una scadenza fissa all'interno delle vostre abitudini d'acquisto nel corso di tutto il prossimo anno. Ecco anche cinque motivi per scegliere i mercati del contadino locali e dove trovarli.

2) Piantare un albero

Nel caso abbiate a disposizione un giardino abbastanza capiente, potrete pensare all'opportunità di piantare un albero, che nelle prossime stagioni vi potrà ringraziare regalandovi i propri frutti. Si potrebbe trattare di un pesco, di un susino, di un ciliegio o di un melo, insomma, esiste solamente l'imbarazzo della scelta. Nel caso non abbiate spazio per un albero, arricchite il vostro terrazzo con una nuova piantina.

LEGGI anche: Cambiare il mondo seminando alberi

3) Avviare un orto sul balcone

Nel caso non abbiate a disposizione lo spazio per dare vita ad un orto canonico, non rammaricatevi e provate a sfruttare lo spazio a vostra disposizione presente sul vostro balcone o in terrazza. Per avviare il vostro orto sul balcone potreste cominciare a partire dalle piantine più semplici da coltivare, dunque da erbe aromatiche come salvia, basilico e rosmarino, che potrete inserire in vasi da disporre sul terrazzo a seconda delle vostre modalità preferite e della superficie disponibile. È più semplice iniziare acquistando delle piantine di partenza da travasare in vasi più grandi. Per concimare il vostro orto non dimenticate di conservare l'acqua di cottura di pasta, riso e verdure per una annaffiatura più ricca e di trovare, sempre sul balcone, lo spazio per collocare una compostiera domestica.

4) Riavvicinarsi alla Natura

solstizio

Il modo migliore per compiere un reale riavvicinamento alla Natura è quello di dedicare un pomeriggio o una giornata del weekend estivo ad una lunga passeggiata in un bosco, in un parco naturale o in un'oasi naturalistica che sia per voi facilmente raggiungibile. Benissimo anche per le passeggiate in montagna, alla ricerca di un po'di sollievo dalla calura cittadina. Scegliete di spostarvi preferibilmente a piedi o in bicicletta, ricordandovi di rispettare sempre l'ambiente che vi circonda e non disseminando rifiuti, nel caso decidiate di optare per un pic-nic in compagnia in mezzo al verde. Sì anche agli sport ed ai giochi all'aria aperta, soprattutto per i più piccoli, e a lezioni di yoga nel parco o di meditazione in cammino.

LEGGI anche: Eco-terapia: come curarsi interagendo con la natura

Per altre notizie sul solstizio d'estate, leggi anche:

5) Guardare il cielo ed esprimere un desiderio

stelle-cadenti-solstizio

Dare il benvenuto all'estate osservando il cielo. Nella notte che anticipa il giorno più lungo dell'anno, il solstizio d'estate, ad inaugurare l'arrivo della stagione più calda e colorata saranno vari sciami di meteore. Quale migliore occasione per concedersi una bella notte di osservazione e magari esprimere un bel desiderio?

Marta Albè