Il verde vicino scuola accelera lo sviluppo cognitivo dei bambini

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Metti una scuola con uno spazio verde accanto: ne gioverà lo sviluppo mentale dei bimbi che la frequentano.

Già, secondo i ricercatori dello spagnolo Centre for Research in Environmental Epidemiology, esiste un legame tra l’esposizione a spazi verdi di una scuola che si trova in città e lo sviluppo cognitivo dei bambini delle classi elementari. Il contatto con la natura (fuori alla scuola ma anche nei dintorni di casa), infatti, svolgerebbe un ruolo fondamentale e insostituibile nello sviluppo del cervello dei più piccoli.

Lo studio, pubblicato su PNAS, si è basato sul monitoraggio ogni tre mesi (tra gennaio 2012 e marzo 2013) delle misure cognitive di quasi 2.600 bambini di età compresa tra i 7 e i 10 anni a Barcellona.

Nel corso di un periodo di 12 mesi, l’esposizione al verde all’interno e attorno alle scuole è stata collegata a una maggiore capacità mentale di manipolare continuamente e aggiornare le informazioni con facilità. In più, si è registrata una maggiore capacità di memoria e una ridotta disattenzione, senza distinzioni di etnia, educazione materna e di occupazione dei genitori.

Abbiamo anche scoperto che il traffico collegato all’inquinamento atmosferico ha un impatto tra il 20 e il 65% sul legame tra il verde attorno alle scuole e lo sviluppo cognitivo. Parte dell’influenza osservata dello spazio verde sullo sviluppo cognitivo potrebbe essere mediata dalla capacità degli spazi verdi di ridurre l’inquinamento atmosferico, che è stato anch’esso negativamente legato allo sviluppo cognitivo“, dice Payam Dadvand che ha condotto lo studio.

Lo stesso collegamento è stato osservato tra spazi verdi e case. Dato il crescente numero di persone che vivono in aree urbane, la ricerca suggerisce che anche l’espansione spazi verdi vicino casa potrebbe “tradursi in un vantaggio in capitale mentale a livello di popolazione“, spiega Jordi Sunyer, uno degli autori.

Insomma, ancora una volta risulta vincente una politica che sostenga la creazione di spazi verdi anche e soprattutto nelle città e nelle aree più frequentate dai bambini!

Germana Carillo

LEGGI anche:

L’Asilo nel Bosco: il nido che educa i bambini all’aria aperta

Eco Classroom: la scuola off-grid nella foresta che raccoglie l’acqua piovana dal tetto verde

Educare alla sostenibilità: le scuole “verdi”

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook