Trucchi per bambini, attenzione alle sostanze nocive che possono rovinare il tuo carnevale

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Siamo al culmine del carnevale ma, anche se non si possono fare feste, i bambini non rinunciano al piacere di mascherarsi. Non solo vestiti e travestimenti vari, in questo periodo si utilizzano molto anche i trucchi per bambini. Ma come scegliere i migliori e come adoperarli al meglio?

I bambini generalmente amano essere truccati in occasione del martedì grasso, la giornata che conclude i festeggiamenti del carnevale. Quest’anno, le grandi manifestazioni, le sfilate, i carri ma anche le piccole festicciole tra bambini sono annullate, questo però non vuol dire che non ci si possa comunque divertire, magari trasformando il viso dei più piccoli nel loro personaggio preferito, in un animale, ecc.

Il problema è che, anche il trucco dei bambini, non è sempre privo di sostanze nocive. Ad attirare l’attenzione su questo tema è ancora una volta Ökotest. La rivista tedesca aveva condotto negli scorsi anni dei test proprio sui trucchi per bambini scoprendo che alcuni erano contaminati da tracce di diversi inquinanti, in particolare oli minerali.

Come scegliere i trucchi per bambini

Il consiglio degli esperti tedeschi è quello di affidarsi a cosmetici naturali certificati che sono privi oli minerali, coloranti azoici e filtri UV chimici discutibili. Ciò è garantito dalla presenza di etichette come BDIH, Natrue, Ecocert e Demeter.

I trucchi naturali certificati si possono trovare nei negozi biologici, nelle bio-profumerie o in erboristeria.

Chi ha già acquistato dei trucchi convenzionali, comunque, non dovrebbe preoccuparsi più di tanto dato che diverse analisi in passato hanno valutato positivamente la maggior parte dei campioni e nessun trucco si è dimostrato estremamente pericoloso dopo una singola applicazione.

Come proteggere la pelle dei bambini quando si applica il trucco

Per evitare qualsiasi tipo di rischio è bene seguire dei semplici consigli:

  • Testare un po’ del trucco che si deve utilizzare sull’avambraccio del bambino in anticipo. Se la pelle è pruriginosa o arrossata, il trucco non deve essere applicato sul viso.
  • Attenzione alle avvertenze: se il trucco dice che non deve essere usato vicino agli occhi e alla bocca, questo deve essere preso sul serio, anche se la confezione mostra un viso completamente truccato.
  • Una crema grassa è adatta come primer per il trucco.
  • Anche se i più piccoli la sera sono molto stanchi bisogna struccarli accuratamente. Sulla confezione spesso si trovano indicazioni per capire se il trucco può essere rimosso con acqua e sapone, oli per bambini o altri prodotti.

Fonte: Ökotest

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
eBay

Pulizie di primavera: fai ordine in casa e nell’armadio vendendo online quello che non usi

Foodspring

Colazione proteica vegan per chi la mattina ha il tempo contato

Speciale Fukushima 10 anni

11 marzo 2011. 10 anni fa il terribile disastro di Fukushima, una lezione che non deve essere dimenticata

NaturaleBio

ebay

Seguici su Instagram
seguici su Facebook