Tragedia al supermercato, bimba di 16 mesi schiacciata dal carrello della spesa e dalla merce

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una tragedia si è consumata questa mattina a Roma. Una bambina di soli 16 mesi è in gravi condizioni. La piccola era al supermercato con la mamma, posizionata nel carrello. La donna stava facendo la spesa quando il carrello si è ribaltato.

Secondo quanto riportato dal quotidiano Leggo, la bambina sarebbe rimasta schiacciata dal peso ed è in gravi condizioni. La vicenda è accaduta intorno alle 11 nel supermercato Pewex di via Casilina, a Pantano Borghese. Viste le gravi condizioni, è stato necessario l’intervento dell’elisoccorso per trasportare la piccola all’ospedale San Camillo.

Non conosciamo l’esatta dinamica dell’incidente, le cause verranno accertate dagli inquirenti. Non possiamo fare altro che augurarci che la piccola possa farcela.

Come evitare incidenti con i carrelli che portano bambini

Per capire, in linea generale e senza riferici assolutamente a questa speciifica tragedia, quali sono i corretti comportamenti da tenere quando posizioniamo i nostri piccoli su un carrello, abbiamo parlato con Mirko Damasco, presidente dell’associazione Salvagente, nata con lo scopo di diffondere la cultura del primo soccorso.

“Bisognerebbe capire come ha fatto questo carrello a ribaltarsi ma non conosciamo la dinamica. Ci saranno tutte le perizie del caso che accerteranno la dinamica. In linea generale, e non conoscendo il caso in questione, possiamo dire ai genitori di non lasciare mai il carrello, perché il bambino, soprattutto di un certo peso, potrebbe effettuare dei movimenti bruschi, spingendosi a destra e sinistra, tali da provocare un ribaltamento. Come regola generale, quindi, i bambini non vanno mai lasciati da soli, allentandosi per prendere prodotti nei banchi o sugli scaffali”

Un problema tristemente noto negli Usa

Purtroppo, gli incidenti con il carrello della spesa con un bambino a bordo sono molto più frequenti di quanto immaginiamo. Secondo uno studio condotto negli Usa, pubblicato su Pediatrics e condotto da Gary Smith, direttore del Center for Injury Research and Policy (CIRP) del Columbus Children’s Research Institute, ogni anno oltre 20mila bambini finiscono al pronto soccorso a causa di incidenti, legati al carrello della spesa.  Le fratture erano la diagnosi più comune (45%) dei piccoli pazienti ricoverati. Le lesioni alla testa e al collo hanno rappresentato il 79% di quelle che hanno richiesto un trattamento di emergenza. Purtroppo ci sono stati anche dei decessi sia per cadute dai carrelli che per ribaltamenti. Secondo  Smith

“la riprogettazione del carrello della spesa per evitare cadute e ribaltamenti passivi (o automatici), come far sedere i bambini vicino al pavimento in un carrello, offre la migliore protezione contro queste lesioni, perché evita la necessità di frequenti azioni umane e vigilanza. Sfortunatamente, l’attuale standard di sicurezza per i carrelli della spesa negli Stati Uniti non affronta adeguatamente le prestazioni dei sistemi di ritenuta dei carrelli e non affronta affatto i ribaltamenti. Questo standard di sicurezza deve essere rafforzato per prevenire efficacemente queste lesioni”.

Tutte le regole per trasportare i bambini in sicurezza sui carrelli della spesa

  1. Non trasportare il bambino impropriamente (in piedi o seduti nel carrello)
  2. non lasciare il carrello incustodito
  3. utilizzare un carrello con un seggiolino per bambini il più possibile basso e vicino al suolo
  4. scegliere carrelli che sembrano stabili e non sono traballanti
  5. utilizzare sempre le cinghie di sicurezza del carrello della spesa
  6. assicurarsi che la cintura si adatti perfettamente al tuo bambino e che le gambe del bambino siano posizionate attraverso le apposite aperture
  7. evitare di posizionare i portabebé sui carrelli della spesa
  8. assicurarsi che tuo figlio rimanga seduto
  9. tenere i bambini lontani dalle ruote
  10. sensibilizzare i bambini più grandi sul pericolo di ribaltamento se cercano di spingerlo o ci si appendono

Forza piccola!

Fonti di riferimento: Nationwidechildren, Sagepub, Eurkeralert, Leggo

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
eBay

Come scegliere il gazebo perfetto

Deceuninck

Nuova era delle finestre: con la ThermoFibra diventano 100% riciclabili

eBay

Come guadagnare online con i LEGO e le carte da gioco

LCI

Come il giornale e la carta che butti diventano un nuovo materiale

NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook