La serra mobile per spiegare l’agricoltura biologica ai bambini

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gli alunni delle scuole elementari statunitensi saranno di certo rimasti piacevolmente stupidi dall’incontro con Nick Runkle e Justin Cutter, gli ideatori di una serra mobile creata riadattando un comune furgone, ed utilizzata come campo operativo per mostrare ai più piccoli, ma non solo, le regole base per la coltivazione di verdura ed ortaggi, secondo i criteri dell’agricoltura biologica. La grande esperienza degli ideatori dello stravagante progetto ha dato loro modo di tenere lezioni e corsi anche presso istituti superiori ed università, raggiunte proprio a bordo della serra mobile.

Il furgone è stato trasformato in una serra mediante l’impiego di lastre trasparenti di plexiglas, con le quali il mezzo di trasporto era già stato precedentemente attrezzato da un artista al fine di realizzare una galleria d’arte mobile per le proprie mostre. La serra mobile è stata battezzata Compass Green (Bussola Verde) e possiede una caratteristica che al momento la rende inimitabile, rispetto ad altre serre analoghe finora realizzate: è completamente alimentata da bio-carburante ottenuto mediante olio vegetale di recupero.

Lo scopo del progetto è quello di raggiungere ogni persona che non abbia ancora ricevuto tutte quelle informazioni indispensabili riguardo la sostenibilità ambientale, l’agricoltura biologica e la possibilità di coltivare da sé il proprio orto, senza l’impiego di sostanze chimiche dannose e nel pieno rispetto dell’ecosistema. All’interno della serra mobile trovano spazio broccoli, lattuga, bietole, amaranto e senape. Le piantine in crescita vengono utilizzate durante speciali laboratori ideati per mostrare come effettuare operazioni di base, quali l’annaffiatura ed il trapianto. I partecipanti ai corsi apprendono inoltre tutte le informazioni necessarie riguardo la semina ed il raccolto. A bordo del furgone vi è inoltre spazio per una compostiera, per la realizzazione di fertilizzante naturale, e per un sistema di raccolta dell’acqua piovana, da impiegare per l’irrigazione.

Compass Green è inoltre dotato di pannelli solari, grazie ai quali viene ricavata l’energia necessaria all’illuminazione ed al riscaldamento della serra. Con le loro lezioni, Nick e Justin hanno già coinvolto 1000 studenti in un rinnovato avvicinamento al mondo degli orti e dell’agricoltura biologica. Durante l’inverno, con il loro furgone, hanno effettuato numerose tappe in diversi istituti scolastici della California e si preparano a raggiungere il New England nel corso della prossima estate. La realizzazione del progetto è stata facilitata da una raccolta fondi supportata tramite la piattaforma Kickstarter, che ha permesso loro di raccogliere i 27 mila dollari necessari per la messa a punto della serra, l’installazione dei pannelli solari e l’acquisto di tutte le attrezzature necessarie per lo svolgimento dei corsi.

Marta Albè

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook