Segnali che dimostrano che tuo figlio ha bisogno di più amore

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Crescere ed educare dei figli non è un compito facile ed è diritto di ogni genitore farlo nel modo che ritiene più opportuno, salvo ovviamente casi limite. E non è facile nemmeno orientarsi tra i giudizi dettati dalla morale comune, insidiosi da riconoscere, e gli innumerevoli suggerimenti degli esperti su cosa sia giusto e su cosa sia sbagliato fare. Sì perché circondati da tanti pareri, opinioni, consigli più o meno professionali, si rischia di fare confusione.

Senza contare che, presi da mille impegni, i genitori di oggi, a dispetto di quell’istinto che li vorrebbe immediatamente pronti a cogliere ogni minimo segnale di disagio, possono sentirsi confusi, disorientati essi stessi. Per di più, oggi si è sempre più soli, incapaci talvolta di far combaciare tutto.

Certo, non mancano i casi di negligenza dovuti a motivi di altro genere, ma non vale per tutti i genitori e anche a questi ultimi può accadere di avere un figlio che ha bisogno di più amore o di più attenzioni. Come accorgersene?

Non esistono formule ad hoc ma alcuni segnali possono indicare una carenza di questo tipo e meritano quindi un po’ di attenzione. Ohyeea segnala in particolare 3 di questi possibili sintomi, ovvero cambiamenti di umore frequenti, solitudine, perfezionismo.

I cambiamenti di umore continui possono segnalare il desiderio di attirare l’attenzione del genitore. La tendenza a isolarsi dai coetanei può a sua volta indicare un senso di insicurezza e di chiusura al mondo dovuto al bisogno di maggiore affetto.

Infine la tendenza a essere perfetti, sempre corretti e bravi può, in alcuni casi, segnalare il timore di deludere i genitori e quindi di perderli. In questo caso l’attenzione genitoriale risulta eccessiva e castrante, quindi non viene percepita come una forma di amore e affetto.

La trascuratezza emotiva, che può manifestarsi in varie modalità e che non va confusa con l’abuso sui minori, anche perché spesso è involontaria, ha comunque conseguenze a lungo termine, come specifica Psychology Today.

Chi l’ha subita, in età adulta tende a essere particolarmente duro con se stesso e a incolparsi per nulla, a fare poco affidamento sugli altri, ad arrendersi rapidamente, può essere molto sensibile al rifiuto, sentirsi debole e imperfetto, avere una bassa autostima.

Anche se è normale avere periodi no, e non si può certo essere genitori perfetti, se i nostri figli manifestano atteggiamenti sospetti, meglio prestarvi attenzione e correggere eventualmente il nostro comportamento, dedicandogli più attenzioni… di qualità.

FONTI: Psychology Today

Ti potrebbe interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook