Cercansi donatori di sangue raro per salvare la vita di questa bambina di 2 anni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Questa bambina, affetta da tumore, ha un rarissimo gruppo sanguigno. Come aiutarla

È corsa contro il tempo per salvare Zainab, una bambina di 2 anni alla ricerca di un raro gruppo sanguigno. La piccola è affetta da neuroblastoma, un cancro poco comune che colpisce soprattutto i bambini.

La sua storia sta facendo il giro del mondo ed è già scattata una gara di solidarietà. Zainab Mughal da 10 mesi aveva un tumore ma la diagnosi è arrivata solo di recente.

Una notizia arrivata come un fulmine a ciel sereno nella vita di questa famiglia, che vive nel sud della Florida. La bambina ha bisogno di trasfusioni che potrebbero salvarle la vita ma ha un gruppo sanguigno molto raro.

Trovare una corrispondenza è difficile ma è partita una sfida a livello globale.

“Dobbiamo trovare sangue adatto alla bambina”, ha detto Frieda Bright, responsabile del laboratorio di riferimento di OneBlood, in un video prodotto dall’organizzazione che si sta occupando di aiutarla. “La possibilità di trovare un donatore compatibile nel gruppo etnico giusto è inferiore al 4%”.

Questo perché a Zainab manca un antigene comune che la maggior parte delle persone ha sui globuli rossi, chiamato “indian B.” Alla base del problema vi è una mutazione genetica.

Finora sono stati individuati tre donatori, uno dei quali vive nel Regno Unito. Ma la bambina avrà bisogno di molto più sangue di quello che le persone già disponibili potranno fornirle per sconfiggere il cancro.

Come aiutare Zainab: i requisiti per donare

Purtroppo, per le ragioni appena elencate, è difficile trovare del sangue compatibile. L’organizzazione OneBlood sta conducendo una ricerca mondiale per individuare donatori molto specifici. Per farlo occorre soddisfare i seguenti criteri:

  • essere esclusivamente di discendenza pakistana, indiana o iraniana. In altre parole, i genitori di nascita del donatore devono essere al 100% pakistani, indiani o iraniani;
  • il sangue deve appartenere al gruppo 0 o al gruppo A.

“Tutte le donazioni per Zainab devono essere preventivamente coordinate con OneBlood per garantire che vengano eseguiti ulteriori test di compatibilità” si legge nel sito ufficiale.

Se avete questi requisiti, contattate OneBlood per eseguire i test e aiutare questa bambina a sopravvivere.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Deceuninck

L’importanza della luce naturale in casa e come ottenere giochi di luce con qualche accortezza

TuVali.it

150+ corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ (in collaborazione con GreenMe)

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook