© Facebook

La sindaca che ha regalato l’ultimo giorno di scuola ai bambini

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il 2020, per gli studenti di tutta Italia, è stato decisamente insolito vista l’interruzione della normale didattica a marzo. A San Lazzaro di Savena però, i bambini avranno la possibilità di rincontrare i propri compagni al parco per trascorrere insieme l’ultimo giorno di scuola e salutarsi “guardandosi negli occhi”. Questo grazie ad una sindaca speciale e molto amata.

La decisione è stata presa da Isabella Conti, sindaco di San Lazzaro, che in un post su Facebook ha annunciato l’idea di far rincontrare gli studenti di materne, elementari e medie al parco locale in occasione dell’ultimo giorno di scuola:

Non permetterò a questa pandemia di privarvi di questo rito, di questa esperienza, nella quale potrete vedere e salutare i vostri compagni di viaggio, con modalità certo diverse rispetto al passato, ma pur sempre significative. Ho pensato che una classe alla volta, ci troveremo al parco della Resistenza, nella grande distesa verde, oltre il Rio Polo. Lì troverete cerchi colorati a terra, distanziati l’uno dall’altro e uno per volta, potrete sedervi al centro del cerchio che vi verrà assegnato, in questo modo potrete salutarvi, guardandovi tutti negli occhi, potrete salutare i vostri insegnanti”

Così scrive poi nel post, che è anche un ringraziamento e un riconoscimento a tutti i bambini e ragazzi che sono stati duramente provati dalla chiusura delle scuole e dall’allontanamento forzato dagli altri bambini:

Siete riusciti ad adattarvi e siete stati in grado di insegnarci quanto le vostre menti e i vostri cuori siano resilienti, forti, generosi.
Questa pandemia vi ha mostrato anche questo aspetto, di voi stessi: sapete resistere a grandi cambiamenti e sapete superare alti ostacoli. (…) Volevo dirvi che siete sempre nei miei pensieri e che le Istituzioni, in questo Paese, sono al vostro fianco, perché pensare a voi, significa lavorare ad un Futuro migliore”.

 

Tanti i complimenti e gli elogi ricevuti da questa sindaca fuori dal coro che si è mostrata particolarmente empatica con la situazione vissuta dai bambini e che ha trovato il modo (perché evidentemente c’è!) di far rincontrare i compagni di classe in sicurezza.

La stessa proposta, riservata però in questo caso alle ultime classi di tutta Italia, è stata fatta dalla viceministra all’Istruzione Anna Ascani.

Ma la sindaca Isabella Conti è molto conosciuta anche per altre decisioni ed iniziative virtuose:  ha ridotto il più possibile gli spazi per le slot machine in modo da salvaguardare i propri cittadini dalla ludopatia, grazie alla lotta all’evasione fiscale e agli sprechi e utilizzando al meglio i fondi regionali è riuscita a rendere gratuiti tutti gli asili nido della sua città, ha abbassato la tassa sui rifiuti del 18% e durante la pandemia ha chiamato gli anziani uno ad uno ogni giorno per fargli compagnia.

Insomma una sindaca davvero speciale che, non ci sorprende, è considerata una delle più amate d’Italia e che è stata rieletta con l’81% dei consensi.

Avremmo bisogno di più sindaci come lei che, soprattutto in questo momento, abbiano a cuore le esigenze dei bambini (o quantomeno si ricordino della loro esistenza, anche se non votano!).

Fonte di riferimento: Isabella Conti Facebook

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria
Deceuninck

Mare, montagna o città? Come scegliere le finestre più adatte al luogo in cui vivi

eBay

Come trasformare il tuo terrazzo o balcone in una piccola oasi con le fioriere giuste

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook