Samsung premia WiKID, il dispositivo che aiuta i bimbi a conoscere la natura

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Imparare a conoscere la Natura grazie alle tecnologie. L’idea, dedicata ai bambini, si è aggiudicata il primo premio al Samsung Young Design Award 2013, il concorso della società coreana che ha come obiettivo l’integrazione tra soluzioni innovative e l’istruzione.

E il vincitore è stato Geng Kun col suo WiKID, un dispositivo dedicato all’infanzia utile a chi vuole conoscere e imparare dal vivo i segreti di Madre Natura. Kun ha conquistato il Premio Oro, pari a 5mila euro.

L’esperienza è la parte più importante del processo di apprendimento dei bambini: i più piccoli vanno incoraggiati a uscire, esplorare, raccogliere e condividere le loro avventure. WiKID stimola i bambini a esplorare la natura invece di giocare ai videogiochi” si legge sul sito del concorso. “Il device permette loro di entrare nel fantastico regno della natura e di registrare immagini e video. I bambini possono anche registrare e comporre le proprie avventure”.

Rivolto agli studenti universitari under 30 e ai laureati, il Samsung Young Design Award 2013 ha selezionato 10 finalisti, da cui ha tirato fuori i 3 vincitori.

Oltre al primo classificato WiKID, al secondo posto troviamo Galaxy Eye, ideato da Andrei De Carvalho Pinto e da Antonio Michele Cuccu. Si tratta di un dispositivo portatile in grado che connette tra loro vari device, organizzando le informazioni e proiettando su ogni superfici immagini in 3D. Tale progetto si è aggiudicato 3mila euro. Al terzo posto invece a Cerere, ideato da Roberto Salodini e Francis Leo Tabios. Il dispositivo è stato pensato per aiutare i bambini a capire l’importanza di mangiare bene.

I bambini scelgono un Avatar, rappresentato come un supereroe, che simboleggi le loro aspirazioni. Inserendo i cibi consumati giorno per giorno, si terrà sotto controllo il processo di crescita e si individueranno gli errori all’interno della dieta dei ragazzi.

Francesca Mancuso

Foto: Samsung

LEGGI anche:

10 Modi divertenti per insegnare ai propri bambini a rispettare l’ambiente

Bioplastica dalle banane e torcia senza pile: Google prema le eco-idee under 18

15enne canadese crea la torcia senza batterie che si alimenta tenendola in mano

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook