Peluche smarriti in aeroporto: bimbi tornate a prenderci!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un semplice peluche o una bambola può essere un oggetto di estrema importanza per un bambino, capita però spesso purtroppo di perderli. L’aeroporto di Palermo ha lanciato una campagna per aiutare i piccoli proprietari a ritrovare i loro amati pupazzi.

Si chiama “Come back and pick me”, cioè “Torna a prendermi”, l’idea del Falcone Borsellino che, tramite i social e in particolare un video, invita i bambini a recarsi in aeroporto per ricongiungersi con i loro amici rimasti abbandonati nei luoghi più disparati dello scalo palermitano ma ora tutti raccolti insieme e pronti a tornare a casa.

Nel video si vedono 13 tra peluche, bambole e giochi vari (persi negli ultimi mesi in aeroporto) che passano sul nastro bagagli. Chiunque ha la fortuna di riconoscere il suo amico scomparso può contattare l’ufficio oggetti smarriti dell’Area Terminal e andare a prenderlo entro la fine del mese.

 

Anche nel caso non riuscissero a tornare dai loro amichetti umani, i peluche comunque faranno felici altri bambini.

Come ha dichiarato Giovanni Scalia, amministratore delegato di Gesap, società che gestisce l’aeroporto:

“I peluche non consegnati saranno donati al centro d’eccellenza per la cura del diabete dell’ospedale di Partinico, dove ad attenderli ci saranno i piccoli pazienti”.

L’idea di una campagna per ritrovare i peluche smarriti non è nuova, anche a Glasgow era stata lanciata nel 2017 e aveva avuto un ottimo successo.

Intanto a Palermo fervono anche i preparativi per l’asta di beneficenza degli oggetti smarriti in aeroporto fino a ottobre 2018. Questa si svolgerà sabato 14 dicembre alle 10.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook