Ragazzina con rara malattia cronica inventa l’orsacchiotto per coprire le flebo e rendere meno spaventosi i trattamenti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ella soffre di una malattia cronica rara ed costretta a sottoporsi a flebo ogni 8 settimane (e sarà così per il resto della sua vita). Una situazione indubbiamente pesante ma, per rendere la cosa meno dura, la ragazza ha ideato un simpatico orsacchiotto che copre il contenitore della flebo non lasciando vedere bottiglie di medicinali o sacche di sangue.

Quando Ella Casano, 12 anni, ha ricevuto la sua prima infusione endovenosa, ha trovato l’attrezzatura medica particolarmente intimidatoria e, dato che dovrà purtroppo sottoporsi al trattamento ogni 8 settimane per sempre (è affetta da porpora trombocitopenica idiopatica – PTI –  malattia rara che distrugge le piastrine), ha deciso di rendere un po’ più “leggera” la cosa con l’aiuto di un amico di peluche.

La ragazza ha mostrato molta creatività realizzando Medi Teddy, un tenero orsacchiotto dotato di una custodia sul retro in grado di contenere sia sacche che bottiglie, nascondendo quindi agli occhi di chi deve fare i trattamenti: medicine, sangue e altri prodotti di competenza medica in modo da far sembrare il tutto meno spaventoso.

teddi

teddi3

Così la ragazza scrive sul suo sito:

“Quando ho subito la mia prima infusione, sono rimasta sorpresa e un po ‘intimidita dall’aspetto e dalla quantità di tubi e attrezzature mediche sulla mia asta per la flebo IV. Quando ho visto sempre più bambini provare gli stessi sentimenti, mi sono interessata maggiormente a creare un’esperienza più amichevole per i giovani pazienti, quindi ho ideato Medi Teddy. Spero che Medi Teddy ti aiuti tanto quanto aiuta me!”

Dunque, quando Ella si è resa conto di quanto il suo Medi Teddy l’abbia aiutata ad affrontare meglio le terribili terapie, ha deciso che tutti i bambini malati dovrebbero averne uno e per questo ha deciso di realizzare 500 Medi Teddy’s da donare ad altrettanti piccoli pazienti.

teddi2

Per fare questo è stata aperta una campagna di raccolta fondi su GoFundMe che al momento ha raccolto 10.920 dollari. Ella ha infatti brevettato l’animale di pezza e ha già dei prototipi, ma per vedere realizzato il suo sogno ha bisogno di avere risorse per almeno 500 unità, in modo che il primo ordine possa essere realizzato dal fornitore.

Se vi piace l’idea di Ella e volete contribuire potete cliccare qui.

Leggi anche:

Francesca Biagioli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook