I biscotti Plasmon eliminano l’olio di palma, ma hanno ancora troppi zuccheri

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nuova vittoria dei consumatori nei confronti dell’olio di palma. Anche la Plasmon, noto marchio che produce alimenti per l’infanzia, ha deciso di togliere questo ingrediente dalla produzione dei biscotti per neonati e bambini.

La decisione dell’azienda arriva dopo le tante segnalazioni e richieste di genitori preoccupati dalla presenza di questo grasso di origine vegetale nei noti biscotti che aveva portato anche alla diffusione di una petizione online per chiedere alla Plasmon di non utilizzare più l’olio di palma.

Questa volta sembra proprio che l’unione e la forza di tutte le mamme (o forse le minacce di virare gli acquisti su biscotti di altre marche) hanno avuto la meglio a tal punto che la Plasmon ha lanciato l’hashtag #tiabbiamoascoltato realizzando tra l’altro una pagina web dedicata ad informare i consumatori della nuova composizione dei noti biscotti che adesso sono realizzati con olio di girasole e olio di oliva.

Come si legge sulla pagina :

“Abbiamo impiegato più di un anno di ricerca e sviluppo per produrre lo stesso biscotto: i principi nutrizionali, la friabilità, il gusto inconfondibile e la proprietà unica di sciogliersi facilmente in bocca sono infatti gli stessi di sempre, così come la sicurezza, i controlli e le attenzioni di Oasi nella Crescita®. Siamo accanto alle mamme e ascoltiamo le loro esigenze dal 1902, ecco perché abbiamo deciso di togliere l’olio di palma, pur sicuro e sostenibile”.

Ma adesso che l’olio di palma non c’è più possiamo essere davvero tranquilli di dare un prodotto sano ai nostri bambini? Insomma… c’è ancora molto da fare, dato che questi biscotti e tanti altri alimenti per l’infanzia contengono ancora livelli decisamente troppo alti di zuccheri. In questo caso si parla di 25 grammi per 100 grammi di biscotti.

Ecco la lista degli ingredienti dei biscotti Plasmon:

Farina di frumento, zucchero, oli vegetali (olio di girasole, oliva), latte scremato in polvere, amido di frumento, malto da orzo, fibra alimentare (inulina), agenti lievitanti (carbonato acido di ammonio, carbonato acido di sodio, difosfato disodico),sali minerali, aromi, vitamine.

Questi, invece, i valori nutrizionali:

biscotti plasmon

Fonte tabella: Plasmon, i biscotti

Rimane ancora inascoltata la proposta dell’Ue che chiede una riduzione di queste sostanze negli alimenti per bambini (non dovrebbero superare il 10% sul totale degli ingredienti). Servirebbe invece intervenire urgentemente anche su questo.

Un “nemico” (l’olio di palma) sembra dunque essere sconfitto, almeno in questo caso, ma l’obiettivo di avere alimenti più sani per noi e i nostri figli è ancora lontano da raggiungere. Andiamo avanti però a farci sentire con petizioni e lettere alle aziende per fare in modo di virare il mercato dalla parte giusta. Come il caso della Plasmon dimostra, questo è assolutamente possibile!

Francesca Biagioli

Leggi anche:

BISCOTTI SENZA OLIO DI PALMA, LA LISTA

LATTE IN POLVERE E LIQUIDO PER NEONATI SENZA OLIO DI PALMA (LA LISTA E I CONSIGLI DEGLI ESPERTI)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook