Mister Grin: il fumetto che spiega la raccolta differenziata ai bambini

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Come spiegare la raccolta differenziata ai bambini? E se ci pensasse un super-eroe? In questi giorni in tutte le scuole primarie dei comuni che hanno aderito è in distribuzione un fumetto, indedito e originale, dal titolo “Mister GriN – Chi differenzia i rifiuti è un supereroe“.

Il volumetto, realizzato da CEM Ambiente, in collaborazione con iNeetweek è stampato su carta ecologica e sarà distribuito ad un totale di 13mila alunni che impareranno da lui perché vale la pensa fare la raccolta differenziata.

36 pagine che aiuteranno i bambini a capire che “se non ci comportiamo in modo corretto, abbandonando i rifiuti e consumando sempre più le risorse del pianeta, rischiamo di compromettere l’ambiente in cui viviamo”, come spiega l’introduzione del fumetto.

Mister GRiN

Un compito non facile per Mister GriN che appare nei sogni di un bambino e lo guida alla scoperta del riciclaggio dei rifiuti spiegando ” perché si deve raccogliere la carta o il legno, limitando l’abbattimento di alberi e salvaguardando quindi boschi e foreste, o il vetro, facendo attenzione a togliere tappi e coperchi, oppure ancora la plastica piuttosto che le lattine (il “multipak”)“.

Ma non solo. Anche dove buttare farmaci, pile scariche e come i rifiuti organici si trasformano in compost da utilizzare in agricoltura e nel giardino oltre all’importanza delle isole ecologiche dove portare rifiuti ingombranti e i RAEE, pericolosi per l’ambiente se smaltiti in maniera non corretta, ma grande risorsa per il recupero di metalli e materiali.

Da anni la nostra società sta portando avanti iniziative nell’ambito dell’educazione ambientale – ha affermato Massimo Pelti, direttore generale di CEM Ambiente – per ribadire la necessità di creare un nuovo atteggiamento nei confronti dell’ambiente, un atteggiamento di rispetto, di consapevolezza di appartenere ad un ecosistema tanto complesso quanto delicato. Nelle scuole primarie del territorio raggiunto dalla nostra società è stata avanzata una ricca serie di proposte didattiche, legate al tema della gestione dei rifiuti, ma anche della tutela ambientale in senso generale. Ora proponiamo questo fumetto sperando che diventi uno strumento utile agli insegnanti nello sviluppo dei loro progetti educativi e possa davvero aiutare i più piccoli a capire l’importanza della raccolta differenziata“.

Anche perché saranno loro poi a insegnarlo ai propri genitori.

Simona Falasca

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Direttore responsabile ed editoriale di greenMe. Ha una laurea in Scienze della comunicazione e un'esperienza pluriennale negli uffici stampa. In greenMe ha trovato il modo di dare sfogo alla sua "natura" più vera.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook