In sala operatoria con le mini car per ridurre ansia e paura dei bambini

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le operazioni fanno paura ad ogni età. Ma un ospedale della California ha avuto un’idea geniale per ridurre l’ansia nei bambini che devono affrontare un prova così dura. La struttura ha messo a disposizione dei piccoli pazienti due mini-car da guidare in giro per tutto il reparto chirurgia e fino alla sala operatoria.

La brillante soluzione per rilassare i più piccoli che devono sottoporsi ad un’operazione viene dal Medical Center di Modesto, in California, dove i giovanissimi pazienti hanno l’opportunità di guidare una piccola Mercedes nera e un Maggiolino Volkswagen rosa. Il centro ha acquistato la prima auto mentre la seconda è stata donata da un dipendente e dalla sua famiglia.

L’obiettivo è quello di far divertire i bambini non facendoli focalizzare su stress, ansia e paura per quello che a breve dovranno affrontare. Naturalmente l’iniziativa ha avuto grande successo. Come ha dichiarato l’infermiera Kimberly Martinez che lavora nel reparto chirurgico della struttura:

“Quando i bambini scoprono che possono andare in sala operatoria guidando una piccola auto si illuminano e nella maggior parte dei casi le loro paure si sciolgono”

Medici e infermieri hanno notato una certa differenza da quando hanno introdotto le auto nel reparto e si augurano che i benefici abbiano un impatto duraturo. Effettivamente questa soluzione rende più semplice il distacco dai genitori e abbassa di molto l’ansia dei piccoli naturalmente preoccupati dal dover entrare in una sala operatoria.

Le auto sono pensate appositamente per i bambini dai 2 ai 7 anni. Entrambe sono dotate di uno stereo con una grande varietà di musica, un lettore MP3 e di fari funzionanti che possono essere azionati dai bambini stessi o tramite telecomando. Le macchine sono molto sicure, hanno porte apribili, cintura di sicurezza e clacson.

Un vero spasso per i bambini e un modo semplice per sciogliere gran parte della loro tensione. Sarebbe bello che tutti i piccoli pazienti ricoverati in ospedale avessero l’opportunità di rilassarsi in questo modo.

Leggi anche:

Francesca Biagioli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook