Mense scolastiche, cibo ammuffito e contaminato servito ai bambini

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Alimenti deteriorati, contaminati o ammuffiti tenuti troppo spesso in condizioni igienico sanitarie precarie. Parliamo delle mense scolastiche italiane ispezionate a campione dai Nas nell’anno scolastico 2015/2016.

Una su quattro ha qualcosa che non va. Su 2678 in 670 casi ovvero il 25% presenta una qualche irregolarità. Trentasette di queste dislocate nel centro e sud Italia, sono state chiuse e poste sotto sequestro. Sono state comminate sanzioni per circa 491 mila euro.

LEGGI anche: LE MENSE SCOLASTICHE NON SODDISFANO GLI ITALIANI. E DA ORA OGNI 3 MESI I NAS VANNO NELLE SCUOLE

“Sono state altresì sottratte al consumo oltre 4 tonnellate di derrate alimentari (prodotti ittici, carni, formaggi, frutta, verdura, olio, pane) di ignota provenienza, in assenza di idonea documentazione atta a dimostrarne la tracciabilità; custodite, in alcuni casi, in cattive condizioni igienico-sanitarie; stoccate in ambienti inadeguati; recanti termini di scadenza già superato all’atto del controllo”, si legge nel comunicato stampa diffuso dai Nas.

mense scolastiche

Questo il quadro emerso dal rapporto sui controlli delle mense scolastiche presentato al ministero della Salute. L’obiettivo, sottolinea il ministro Lorenzin, è quello “di verificare che il cibo dato ai bambini nelle scuole sia sano, non contraffatto e dato in condizioni igienico-sanitarie come previsto dalla legge”.

Ma nonostante la situazione non ci sembri delle più rosee, il ministro tende a rassicurare i genitori dicendo che “non sono dati allarmanti” per poi aggiungere:

“Abbiamo riscontrato anomalie di ogni tipo, quella più frequente è che non viene dato il cibo previsto dal contratto. Faccio un esempio: se e’ previsto l’olio extra-vergine di oliva viene invece dato un olio di altro tipo, se è prevista una qualità di pesce non è rispettata, se si dice che deve essere cibo fresco con filiera corta si scopre invece che il cibo è surgelato, comprato nei discount e non è biologico ma di seconda classe”.

LEGGI anche: MENSE SCOLASTICHE A TORINO: LA SCANDALOSA CONDIZIONE DELLE CUCINE CAMST

Tutti fattori che vanno a incidere nella dieta di un bambino e influiscono sulla crescita sana.

“Voglio tranquillizzare i genitori: i Nas faranno un’operazione nazionale a tappeto e a campione, come con la task-force su anziani e disabili, per aumentare la sensibilità anche di genitori e insegnanti che possono segnalare situazioni difformi rispetto alla normale attività della mensa. Io stessa andrò personalmente a verificare, a sorpresa, il cibo delle mense”.

Dominella Trunfio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook