Mattel lancia le bambole senza genere per far giocare tutti i bambini senza etichette

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dopo aver lanciato Barbie di ogni tipo, la Mattel si distingue ora per aver creato la prima linea di bambole senza genere che possono essere modificate e personalizzate da ogni bambino.

Anche Mattel che, almeno in passato, con le sue creazioni ha proposto uno stereotipo di genere molto netto tra la biondissima e tradizionale Barbie e il palestrato Ken, si sta evolvendo. Dopo aver lanciato una serie di Barbie più alternative al passo coi tempi (vi ricordiamo ad esempio quelle ispirate alle grandi scienziate, alle donne realizzate in diversi campi o la Barbie calva) si è lanciato nella realizzazione di bambole senza genere.

In pratica la nuova linea propone bambole che possono essere sia maschio che femmina. Mattel definisce le “Creatable World” (così sono chiamate) le prime bambole neutrali in quanto a genere, progettate per liberarsi dalle etichette e coinvolgere tutti (#AllWelcome è l’hashtag utilizzando nella campagna promozionale). Insomma una sorta di bambola inclusiva che l’azienda spera riesca a cancellare i tradizionali tabù di genere.

bambola-mattel

L’obiettivo di questo giocattolo è ambizioso ma decisamente moderno: ricordare al largo pubblico che le persone hanno il diritto di essere ciò che si sentono, così come i bambini, indipendentemente dal sesso, sono liberi (se vogliono) di giocare con le bambole.

Le Creatable World possono essere abbinate a una parrucca dai capelli lunghi, vestite con gonne o pantaloni, nonché arricchite con tre diversi stili di scarpe, occhiali da sole e altri accessori. I bambini sono dunque liberi di personalizzarle a piacimento.

senza-genere

senza-genere2

Non ci sono seni, simili a quelli di Barbie, o spalle larghe come ha Ken e non hanno alcun trucco disegnato sul volto. Ma non solo, le nuove bambole senza genere sono disponibili in varie etnie e colori della pelle.

senza-genere4 senza-genere3

“I giocattoli sono un riflesso della cultura e mentre il mondo continua a celebrare l’impatto positivo dell’inclusività, abbiamo sentito che era tempo di creare una linea di bambole priva di etichette”, ha dichiarato Kim Culmone, vicepresidente senior di Mattel Fashion Doll Design.

Le nuove bambole senza genere sono già disponibili nelle giocherie e online.

Leggi anche:

Francesca Biagioli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook