Maglie dei giocatori preferiti diventano camici per far sentire meglio i bimbi in ospedale

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’iniziativa spagnola “Las batas más fuertes”, per convertire le maglie dei giocatori in camici per far sentire i bambini in ospedale più forti.

Per sollevare l’umore dei bimbi in ospedale, in Spagna hanno inventato un modo davvero originale: far indossare loro la maglietta della squadra del cuore, invece del noioso camicione verde. Perché in ospedale, si sa, la vita è dura, le ore sono lunghe, le battaglie da combattere troppe. E quando sono i bambini a trovarsi lì, tra quelle mura asettiche, la forza da metterci è il triplo.

È da qui che Panenka, una rivista spagnola di calcio, ha lanciato una originale iniziativa: “Las batas más fuertes”, con lo scopo di convertire le maglie dei giocatori in camici per far sentire i bambini in ospedale più energici e gioiosi e ridurre così lo stress della degenza.

Indossare la maglia della nostra squadra ci fa sentire più forti”, è questa la premessa delle nuova campagna di solidarietà che si rivolge al gran numero di bambini ospedalizzati che stanno lottando con gravi malattie e che hanno sempre bisogno di maggiore comfort e di forze “extra”.

In cosa consiste? È facile: trasformare le maglie dei club di calcio, a partire dai più grandi idoli dei più piccoli, in camici ospedalieri in modo che si sentano “in grado di affrontare qualsiasi rivale”, recita il video in cui viene presentata la campagna (vedi sotto).

Secondo quanto si legge, Panenka intende portare questa iniziativa a tutti gli ospedali e nei centri medici dove i bambini sono ricoverati.

las batas 1las batas 2

“Ogni giorno, negli ospedali, molti bambini giocano una partita molto difficile. Ecco perché abbiamo trasformato le camicie da calcio in camici da ospedale, così si sentono più forti”, spiegano in un tweet gli ideatori dell’iniziativa.

las batas 3

Lo stato mentale è necessario per recuperare più velocemente e la felicità riduce lo stress: c’è qualche società sportiva italiana pronta a portare un po’ di buonumore tra i bimbi ospedalizzati e a fare lo stesso?

Leggi anche:

Germana Carillo

Da camice a maglia da calcio preferita: la bellissima iniziativa spagnola rivolta ai bambini ospedalizzati

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook