“O sole mio”: la caffettiera ad energia solare dei bimbi torinesi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Piccoli ambientalisti italiani crescono. I ragazzi della quinta dell’Istituto tecnico commerciale Levi – Arduino’ di Torino, gemellati con la Lavazza, si sono aggiudicati il primo premio del progetto ‘Piazza Affari tedesco’ promosso dal Goethe-Institut on un’idea molto “green”.

Hanno ideato una macchina per il caffè che funziona grazie all’energia solare coniugando così l’utilizzo di due elementi per i quali il Belpaese è amato in tutto il mondo: il sole e il caffè. “O sole mio, risveglia lo spirito mediterraneo che è in te…”, recita lo slogan in tedesco della campagna pubblicitaria immaginata.

Per la giuria che li ha scelti la loro è stata un’idea “molto originale, divertente, e ove fattibile, una buona proposta. Slogan e poster sono azzeccati e testimoniano autoironia e creatività. Inoltre i ragazzi hanno ben studiato le caratteristiche dell’impresa e la storia della sua affermazione”. E per aver spiegato, sulle note del classico della canzone napoletana, le virtù ecologiche della nuova caffettiera a energia rinnovabile, i ragazzi saranno premiati con un assegno di 500 euro che potranno spendere per le attività scolastiche.

L’ITC Levi- Arduino di Torino si è classificato primo su nove scuole partecipanti al progetto in tutta Italia. La classe vincitrice si è così presentata sul Blog di Piazza Affari: “la nostra classe conta 20 studenti, 3 maschi e 17 femmine. I ragazzi non riescono ad aprire bocca e le ragazze decidono tutto, tuttavia si può dire che andiamo d’accordo.”

Ma cos’è Piazza Affari Tedesco? Si tratta, spiegano gli organizzatori, di “un modo per mettere in relazione le scuole dove si studia il tedesco con il mondo del lavoro attraverso l’apprendimento del tedesco. Gli studenti delle scuole coinvolte hanno ricercato nel proprio territorio imprese tedesche o imprese italiane con partner commerciali tedeschi e successivamente hanno sviluppato un prodotto o un servizio per il mercato tedesco”.

Roberta Ragni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook