A lezione di passeggiata: da Nord a Sud, queste scuole fanno camminare gli studenti ogni giorno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La passeggiata sta diventando a tutti gli effetti una vera e propria lezione in alcune scuole del nostro paese. Camminare fa bene, tiene lontane le malattie e aiuta il benessere psicologico degli studenti (e non solo).

Passeggiare non è una semplice pausa ma un momento importante al pari di materie come italiano, matematica, storia, geografia, ecc. Almeno in alcune scuole che hanno aderito al progetto “Un chilometro al giorno”, promosso dalla Lega Italiana per la Lotta ai Tumori. Si tratta delle seconde elementari del plesso Don Orione dell’istituto comprensivo Japigia 1 Verga di Bari, della scuola primaria di Coggiola, in provincia di Biella, e della scuola media Gramsci di Collegno (provincia di Torino).

I benefici di questa iniziativa sono molti: interrompere le tradizionali lezioni per dedicare del tempo a camminare migliora la salute dei ragazzi e gli permette di vivere un’esperienza di gruppo divertente e allo stesso tempo benefica. Un modo per combattere anche sovrappeso ed effetti negativi della dipendenza da schermi e tv, riscoprendo la bellezza di stare all’aria aperta.

Nella scuola di Bari la passeggiata è d’obbligo anche se il meteo non è dei migliori. Il lunedì e il martedì mattina sono dedicati ai genitori che possono partecipare alle passeggiate che si svolgono nel quartiere della scuola, mercoledì e giovedì invece si cammina in giardino e venerdì di nuovo la passeggiata avviene al di fuori delle mura scolastiche con la possibilità di spingersi fino al mare o al parco. I bambini hanno anche realizzato dei cartelloni che portano con sé durante la passeggiata per farsi notare dai passanti.

un chilometro al giorno

A Biella, invece, la scuola propone ogni giorno tra le 10 e le 10 20 una passeggiata a passo veloce di circa un km. Le maestre sostengono che, una volta tornati in classe, i bambini mostrano una maggiore concentrazione e sono più rilassati durante le lezioni.

Anche la scuola media Gramsci di Collegno ha aderito al progetto “1 km al giorno” e agli studenti vengono proposti due percorsi diversi: uno nelle giornate di bel tempo in cui si percorrono prati e giardini e l’altro più riparato quando il tempo non è dei migliori.

Un’ottima iniziativa che fa bene a corpo, mente e umore che sempre più scuole stanno seguendo e che ci auguriamo si estenda a macchia d’olio in tutti gli istituti di ogni ordine e grado del nostro paese.

Leggi anche:

Francesca Biagioli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook