Leggiamo ai bambini fin da piccolissimi! La loro capacità di esprimersi guadagna 8 mesi. Lo studio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Confermato lo strabiliante potere di leggere ai più piccoli: sfogliare con loro un libro, soprattutto in età prescolare, garantisce un vantaggio linguistico di quasi dieci mesi

Leggere ai bambini fa bene, benissimo! Imparano cose, memorizzano personaggi, vedono figure e si stupiscono. Una favola, una storia, un libro colorato dà loro la possibilità di conoscere il mondo e di nominare ogni cosa. Tanto che darebbe ai più piccoli un vantaggio linguistico di ben otto mesi.

A confermarlo è una ricerca della Newcastle University’s School of Education, guidata da James Law, professore di scienze del linguaggio, che è sicuro su un punto: quegli otto mesi tutti guadagnati potrebbero sembrare pochi, ma non lo sono soprattutto se calibrati su bambini di meno di cinque anni.

Per arrivare a queste conclusioni, gli studiosi hanno effettuato una revisione sistematica degli studi con interventi di lettura degli ultimi 40 anni (l’età media dei bimbi coinvolti nei 16 studi inclusi nella revisione era di 39 mesi e le ricerche sono state condotte in cinque paesi: Stati Uniti, Sudafrica, Canada, Israele e Cina), in cui si utilizzavano sia libri che e-readers e in cui la lettura è stata effettuata con un genitore o qualcuno che si occupava dei piccoli.

Gli studiosi hanno così scoperto che le abilità linguistiche ricettive, ossia le capacità di comprendere le informazioni, sono influenzate positivamente quando i bambini in età prescolare leggono con qualcuno che si prenda cura di loro.

E ad avere maggiore beneficio sarebbero i bambini socialmente svantaggiati: “Sapevamo già che leggere con i bimbi offre dei vantaggi per il loro sviluppo e le prestazioni accademiche successivespiega il professor Law – ma gli otto mesi di vantaggio di questa revisione sono risultati sorprendenti. Otto mesi sono una grande differenza nelle competenze linguistiche quando si guarda a bambini sotto i cinque anni di età”.

Leggete allora! Leggete più che potete ai vostri piccoli, non smetteranno mai di ringraziarvi per le infinite possibilità che dona l’apertura di un libro!

Leggi anche

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook