La maestra che porta i bambini a fare lezione sul bellissimo lungomare di Scicli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ai tempi del coronavirus, tornare in classe è difficile. Nuove regole, poca libertà di movimento, distanziamento e viso parzialmente coperto dalle mascherine. Ma ci sono storie come quella che stiamo per raccontarvi, che aggiungono un briciolo di magia e di spensieratezza e ricordano quanto gli insegnanti possano cambiare davvero il modo in cui i bambini si approcciano alla realtà e alle difficoltà. Oggi inoltre si celebra la Giornata mondiale degli insegnanti.

Siamo a Donnalucata, comune costiero della provincia di Ragusa e frazione di Scicli. Un luogo che della bellezza ha fatto il suo cavallo di battaglia, visto che ovunque si guardi si può ammirare natura selvaggia, dune, mare cristallino ma anche le bellezze architettoniche del periodo Barocco. Qui una maestra ha deciso di portare i propri bambini a fare lezione all’aperto, sul lungomare.

A raccontarlo sui social è stato un abitante della cittadina:

“I bimbi della classe più bella del mondo erano lì ad ascoltare la maestra, ad ascoltare il mare, ad ascoltare l’aria e la luce. Splendere e luccicare, brillare in modo accecante. Questo fanno i bimbi. Volete sapere come potrebbe essere il futuro? Eccolo. È radioso. In faccia alle brutture e agli orrori degli adulti che stanno preparando un terribile domani per tutti, beh in faccia a loro, e a noi tutti, beh, questi bimbi splendono e brillano. Più forte dei nostri brutti volti in maschera, più forte di un virus, più forte di tutti e di tutto. Perché, una volta per tutte: è la luce che fa la differenza” ha scritto Giampiero Renzi su Facebbok..

Dopo lunghi mesi di lockdown, tornare in classe e rivedere i compagni è già stata una conquista ma farlo in riva al mare, respirando aria salmastra e garantendo comunque la sicurezza richiesta, lo è ancora di più.

Le immagini sono davvero belle e parlano da sole:

“Presidente Sergio Mattarella, corra qui nella sua Sicilia e venga a dare una medaglia a questa maestra e un abbraccio (anti-covid) a ognuno di quei bimbi. Simbolicamente a tutte le maestre e maestri e a tutte le bimbe e i bimbi d’Italia. Se spegniamo il loro sorriso e la loro luce, non esiste futuro. La lezione ce l’hanno impartita questi bimbi e la loro maestra, oggi. ‘Ragazzi tutti fuori, in aula!’ Grazie”.

Una bellissima iniziativa che ha reso felici i bambini, appagati dalla bellezza del mare ma concentrati e attenti, armati di penne, colori e voglia di ricominciare, grazie anche all’idea della loro speciale maestra.

Fonti di riferimento: Facebook/Giampiero Renzi

LEGGI anche:

La scuola si trasferisce sulla spiaggia a Vasto: lezioni coi banchi in riva al mare

Asilo Mille Colori, inaugurata la scuola materna “più green” d’Italia

L’asilo del mare: a Ostia la scuola dove si impara e si gioca in spiaggia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook