Influenza estiva, colpiti soprattutto i bambini. Come prevenirla

Afa e caldo torrido. Anche se siamo in piena estate non è detto che l’influenza non possa beccarci. Complici aria condizionata e fumo passivo, i primi a farne le spese sono, ovvio, i bambini, che possono trovarsi a fare i conti con spossatezza e stanchezza, accompagnate da una mancanza di appetito e qualche linea di febbre.

Cosa fare, allora, per combattere questa noiosa influenza estiva? Innanzitutto imparare a riconoscerla: se, infatti, in inverno mal di gola e raffreddore non tardano a manifestarsi e capiamo subito che il nostro cucciolo potrebbe incorrere in qualche giorno di malattia, d’estate questi sintomi possono anche non rivelarsi. E non solo: le alterazioni di temperatura sono spesso così poco evidenti da diventare difficili da individuare.

Insomma, d’estate ci basta drizzare le antenne già solo nel momento in cui vediamo i nostri pupi eccessivamente inappetenti o giù di corda, onde evitare anche complicanze gravi o le cosiddette “polmoniti coperte”, ovvero con sintomatologia attenuata.

Ecco allora 3 regole per riguardarci e salvaguardare la salute dei bambini:

1. Gli sbalzi di temperatura sono dei veri e propri inganni. Attenzione all’aria condizionata soprattutto nei momenti caldi della giornata e ricordatevi che la temperatura giusta dovrebbe essere di 4-5 gradi inferiore a quella esterna

2. Evitate il fumo passivo, perché indebolisce il sistema immunitario generale e locale e ostacola il sistema di depurazione dell’aria attraverso naso, trachea e bronchi

3. Fate attenzione agli spostamenti che prevedono cambiamenti climatici: quindi occhio alle escursioni termiche nelle località di destinazione e attrezzatevi di tutto l’abbigliamento adeguato. Ma bisogna fare attenzione anche alle temperature all’interno di treno, macchina o aereo, che spesso sono troppo basse

Germana Carillo

LEGGI anche

Vacanze: come viaggiare sereni con un neonato. I consigli della Sin viaggiare

Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Mediterranea

Come prendersi cura delle mani dopo lavaggi frequenti

TuVali.it

150+ corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ (in collaborazione con GreenMe)

Izanz

Piretro: l’insetticida naturale contro le zanzare

Deceuninck

Finestre e serramenti in ThermoFibra: cos’è e quali sono i vantaggi della loro installazione

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook