Giornata Mondiale dell’Infanzia per i diritti dei bambini

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Giornata Mondiale dei Diritti dell’infanzia 2016. Il 20 novembre è la Giornata Mondiale dei diritti dell’infanzia, un’occasione in cui dovrebbero essere ricordati i diritti di coloro che non posseggono ancora sufficienti strumenti per difendersi dai soprusi e dai pericoli provenienti dalla società odierna.

La Giornata internazionale per i diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza è un appuntamento fisso, il 20 novembre di ogni anno, ed è nata per ricordare il momento in cui a New York, il 20 novembre 1989, venne approvata la Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia, atta a tutelare normativamente i diritti di bambini e adolescenti, da quando entrò in vigore il 2 settembre del 1990.

Si tratta di una giornata in cui occorre riflettere ancora più approfonditamente su come i bambini si trasformino spesso in vittime innocenti dell’operato degli adulti. Ogni giorno molti di loro sono uccisi o feriti a causa della guerra e subiscono violenze verbali e fisiche all’interno delle mura domestiche, con conseguenze sulla loro salute futura che potrebbero rivelarsi molto gravi.

LEGGI anche: 10 MOTIVI PER DIFENDERE I DIRITTI DELLE BAMBINE

Secondo gli studi infatti, stress precoce, urla e punizioni domestiche troppo severe subite durante l’infanzia possono contribuire all’insorgere di depressione e cancro in età adulta.

“Nonostante vi sia un generale consenso sull’importanza dei diritti dei più piccoli. Ancora oggi molti bambini e adolescenti, anche nel nostro Paese, sono vittime di violenze o abusi, discriminati, emarginati o vivono in condizioni di grave trascuratezza”, spiega Telefono Azzurro.

In tutto il mondo sono migliaia i bambini e gli adolescenti vittime di sfruttamento sul lavoro, costretti a lavorare come se fossero schiavi, a dover abbandonare precocemente le loro famiglie, a non avere l’occasione di ricevere un’istruzione e ad essere strappati alla scuola per trasformarsi in manodopera a basso costo nelle piantagioni di cotone o di cacao e altrove.

Impegniamoci dunque a denunciare gli abusi, a proteggere i minori che vivono accanto a noi, a boicottare le aziende accusate del loro sfruttamento e a sostenere quelle associazioni che in tutto il mondo si occupano di tutelare i diritti dell’infanzia.

Marta Albè

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook