Fate giocare i bambini all’aperto anche d’inverno, si ammalano di meno

giocare-fuori

Nel nostro paese è ancora molto forte la convinzione (errata) che il freddo faccia ammalare. In realtà è vero esattamente il contrario: i bambini che giocano all’aria aperta anche in inverno (ben coperti ovviamente) sono più sani.

Ve lo ripetiamo ancora una volta: non è il freddo a far ammalare ma virus e batteri che circolano e proliferano soprattutto negli ambienti chiusi e molto frequentati (chi ha un bambino all’asilo nido sa bene cosa vuol dire!). E’ qui che grazie a starnuti, colpi di tosse e scambio di liquidi corporei come la saliva, i germi possono passare facilmente da una persona all’altra.

Va da sé che stare all’aperto e giocare fuori anche d’inverno è una buona idea proprio perché in queste condizioni vi è meno possibilità di entrare in contatto con gli agenti patogeni dato che la circolazione dell’aria rende la loro concentrazione molto bassa.

Ma non solo, giocare fuori aiuta ad ammalarsi meno anche grazie alla produzione di vitamina D che il nostro corpo riesce a sintetizzare con l’aiuto dei raggi solari. Secondo un documento del Pennsylvania Department of health il gioco all’aperto a basse temperature potenzia il sistema immunitario di bambini e adulti.

E’ per questo che i bambini che giocano all’aperto anche d’inverno, tendenzialmente (e statisticamente), si ammalano meno.

freddo immagine

L’abbigliamento adeguato in inverno

Naturalmente giocare al freddo comporta un certo tipo di abbigliamento. Il freddo non fa male a patto di essere sufficientemente coperti in base alla temperatura esterna da affrontare.

E’ importante stare attenti alle zone più sensibili del corpo come orecchie, testa e gola. Immancabili accessori invernali sono dunque capello, sciarpa ed eventualmente paraorecchie. Utile anche una giacca che sia calda, anti-vento e impermeabile in modo da evitare che l’umidità entri nel corpo.

La parola chiave, anche stavolta, è buon senso. I bambini andrebbero vestiti a cipolla in modo tale da poter essere sempre coperti nel modo giusto a seconda dell’attività che stanno facendo e della reale temperatura a cui sono esposti.

Altri vantaggi di giocare fuori anche in inverno

Ma giocare fuori anche con le basse temperature ha diversi vantaggi e non solo per la salute. Il paesaggio invernale, meglio se con la neve, offre ai bambini nuovi stimoli rispetto a quello primaverile o estivo: foglie cadute, erba scura, ghiaccio o appunto neve.

I piccoli hanno l’opportunità di scoprire e giocare con nuovi elementi naturali e mettere in esercizio il proprio corpo con modalità differenti.

Il vantaggio di essere esposti al sole e di produrre vitamina D (di cui anche i bambini sono spesso carenti) li aiuta non solo a stare in forma fisicamente ma anche a livello di umore. Aumenta infatti anche la serotonina nel cervello.

Attenzione però allo smog, giocare all’aria aperta in inverno fa bene a patto che non vi troviate in un’area particolarmente inquinata. In questo caso meglio ritagliarsi del tempo per andare a giocare altrove, in un bel parco o meglio ancora in montagna.

Leggi anche:

Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Seguici su Instagram
seguici su Facebook