©Unione Sarda

Bambino scrive una toccante filastrocca sul coronavirus che ci incoraggia a non avere paura: ‘la nostra Italia si salverà e un lieto fine ci sarà’

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un’insegnante della scuola media di Ortueri, in Sardegna, ha assegnato un compito per casa via Whatsapp, scrivere una filastrocca sul coronavirus. E uno degli studenti l’ha intitolata “Etciù!” lanciando un messaggio di speranza e positività che ha fatto il giro del web.

La filastrocca è stata inviata dalla madre del bimbo alla redazione di Unionesarda.it, che ha specificato come suo figlio, attraverso quelle parole in rima, volesse trasmettere un messaggio contro la paura.

La filastrocca recita:

Etciù! Basta uno starnuto e tutti scappan via. Un bacio o una carezza e dritti in farmacia. Ti chiamano corona ma tu non sei un re, sei un virus prepotente che non vale un granché. Dicevano, in Sardegna non arriverà, e invece, guarda un po’, eccoti qua! Fai un po’ paura ma forse non sai che lotteremo finché non sparirai. E anche se non è più Carnevale una mascherina dobbiamo indossare. Pensiamo all’igiene e ci laviam le mani e cerchiamo anche di stare lontani. Facciamo di tutto per non farci acchiappare e tu, virus, non riuscirai a infettare. La nostra Italia si salverà e un lieto fine ci sarà.

Complimenti a questo bambino coraggioso, creativo e positivo. La tua filastrocca è un bel messaggio per tutti noi e siamo sicuri che il lieto fine ci sarà!

FONTI: Unione Sarda

Ti potrebbe interessare anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Telepass

Telepass: quante emissioni fa risparmiare non fare la fila al casello?

Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook