Educazione ambientale: in India distribuiti nelle scuole 2000 kit solari per diffondere la tecnica del fotovoltaico

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Ecco una notizia sul futuro che fa sperare bene, perché riguarda i ragazzini di oggi, in particolare la loro educazione ambientale. Accade in India, nello stato dell’Haryana, 22 milioni di abitanti su un’area che corrisponde grosso modo a Veneto e Lombardia insieme. Qui, in 2.000 scuole secondarie, saranno distribuiti dei kit per stimolare l’interesse degli studenti verso l’energia solare e per insegnare loro come funziona – in scala ridotta – un modulo fotovoltaico.

Ogni kit, del valore di circa 70 euro, conterrà infatti un mini ventilatore, una lampada a LED, una radio solare, un’automobilina solare giocattolo, un citofono, luci di segnalazione per il traffico, una pompa solare, un contatore solare dell’isolamento, un termometro, moduli solari e celle per la visualizzazione della corrente. Insomma, tutto il necessario per capire i vantaggi e la semplicità di questa fonte rinnovabile.

Mahender Partap Singh, ministro per l’energia e le fonti alternative, ha spiegato a che “in una prima fase saranno 13 i distretti di Haryana interessati: Bhiwani, Sirsa, Panipat, Karnal, Kaithal, Rewari, Rohtak, Jind, Jhajjar, Fatehabad, Gurgaon, Ambala e Panchkula. I costi del progetto” ha aggiunto “saranno suddivisi fifty-fifty tra il governo centrale e quello dell’Haryana”. La seconda fase del programma di educazione sarà completata nell’arco di tre mesi, e riguarderà altre 1.000 scuole dei restanti distretti (Hisar, Kurukshetra, Palwal, Faridabad, Narnaul, Sonepat e Yamunanagar).

Questi kit di studio” ha detto Sumita Misra, direttore del dipartimento per l’energia rinnovabile dell’Haryanapotrebbero essere utilizzati nei laboratori scientifici, per educare gli studenti sulla tecnologia solare fotovoltaica e i suoi effetti grazie ai modelli in dotazione di mini ventilatori, radio solari e auto giocattolo”. Un progetto illuminato, in tutti i sensi, che si potrebbe esportare in qualsiasi paese baciato dal sole e… bisognoso di educazione.

Roberto Zambon

[fonte: indiaedunws.net]

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook