Mamme, donate il latte materno: un gesto d’amore che offre nutrimento e salute ai bimbi prematuri

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il latte materno è un alimento prezioso, il migliore a cui può aspirare un nuovo nato nei primi mesi di vita. A discapito di quello che spesso si pensa, tutte le donne hanno latte ma a volte, soprattutto quando i bimbi nascono prematuri, c’è bisogno di un po’ di tempo prima che arrivi la montata lattea (anche perché i piccoli non sono ancora in grado di attaccarsi al seno).

Ecco allora che per aiutarli a crescere può venire in aiuto il latte materno donato da altre mamme e raccolto in apposite “banche”.

Leggi anche: frecciaALLATTAMENTO: COME AUMENTARE LA PRODUZIONE DI LATTE MATERNO? (VIDEO)

Alla clinica Mangiagalli di Milano è stata inaugurata la più grande banca del latte materno d’Italia che raccoglie questa preziosa bevanda utile per nutrire al meglio tanti bambini prematuri che nascono ogni anno in Italia. Si chiama “Nutrici” un nome che racchiude in sé il significato e l’importanza del latte materno per tutti i bambini ma in particolare per quelli che, nati prematuramente, a volte pesano addirittura meno di un chilo e lottano tra la vita e la morte, hanno problemi di salute o difficoltà di crescita.

Un semplice gesto, ovvero quello di tirarsi il latte e donarlo a questa o ad altre strutture che lo raccolgono, è un grande dono per tanti bambini a cui in questo modo viene offerto il top del nutrimento. Ricordiamo infatti che il latte materno è molto più sano e digeribile di quello artificiale e aiuta a sviluppare il sistema immunitario.

Le mamme che intendono donare possono recarsi direttamente in ospedale dove sono a disposizione tiralatte e appositi sacchetti per la conservazione che avverrà poi in speciali freezer della capienza di oltre 1000 litri . Chi invece preferisce rimanere a casa propria, può usufruire del servizio offerto da Human Milk Link, un’Ape car che ritira a domicilio il latte materno. Tutto il latte raccolto viene pastorizzato e analizzato per valutarne il quantitativo di carboidrati, proteine e grassi.

Per diventare donatrici (fino ad un anno dal parto) serve solo sottoporsi ad un colloquio con un medico, compilare un questionario e fare un prelievo di sangue. E non temete che in questo modo toglierete nutrimento a vostro figlio o a vostra figlia, la produzione di latte si calibra in base alla richiesta dunque quello che tirate è in più.

Questa importante iniziativa è stata finanziata dai supermercati Esselunga, grazie a 700 mila euro donati dai clienti!

Francesca Biagioli

Leggi anche:

frecciaALLATTAMENTO: COME AUMENTARE LA PRODUZIONE DI LATTE MATERNO? (VIDEO)

frecciaLATTE MATERNO: LA MIGLIORE MEDICINA PER I NEONATI. L’IMPORTANZA DELLE BANCHE DEL LATTE

frecciaALLATTAMENTO AL SENO: TUTTI I VANTAGGI E I BENEFICI PER MAMMA E BAMBINO

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook