Questa 14enne fa andare suo fratello “in giro per il mondo” facendo ogni giorno un disegno con il gesso sul pavimento del cortile

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I bambini? Sanno esattamente come usare la fantasia! E in questi mesi lunghi e complicati, in cui la scuola non c’è e i rapporti sociali si approssimano allo zero, non si abbattano nemmeno per un momento. Basta dare loro colori, pastelli e qualche gesso.

È il caso della 14enne Macaire Everett, che vive con la sua famiglia a Libertyville, nell’Illinois, e che ha iniziato a disegnare con i suoi gessetti delle fantastiche scene sui pavimenti del cortile di casa, per far “viaggiare” il fratellino di 10 anni, Camden, in un autentico mondo colorato e fantastico.

Dall’inizio della quarantena ogni giorno, e per 100 giorni consecutivi, Macaire ha così disegnato una scena diversa in cui Camden è stato felice di “immergersi” e farsi fotografare, proprio come in un reportage di viaggio!

Il risultato è una serie di scatti davvero meravigliosi, tutti riportati sul profilo Instagram di Macaire:

disegni gesso

©macairesmuse/Instagram

In poche settimane, il piccolo Camden è riuscito a scalare il Monte Everest, ad attraversare il traffico di Londra, a fermarsi in Egitto e persino ad essere rapito dagli alieni. Senza parlare dei suoi “viaggi” a Parigi, a Venezia, a Mosca, a Sydney e a New York.

Tutto grazie all’ingegnosità della sorella, una vera e propria artista. Ben fatto ragazzi!

Fonte: Instagram

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, classe 1977, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing e correzione di bozze. Direttore di Wellme.it per tre anni, scrive per Greenme.it da dieci. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Deceuninck

L’importanza della luce naturale in casa e come ottenere giochi di luce con qualche accortezza

Mediterranea

Siero viso anti-age con buon Inci: la prova prodotto di Olive Mediterranea

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook