Il latte materno non trasmette il COVID-19: nessun coronavirus vivo rilevato, ma solo anticorpi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una nuova dichiarazione dell’OMS è arrivata nei giorni scorsi relativamente ad un tema molto importante, quello dell’allattamento al seno durante la pandemia. Sostanzialmente si conferma quanto già sapevamo: il coronavirus non passa nel latte materno e allattare è dunque sempre consigliato.

Già mesi fa vi avevamo segnalato il fatto che, dagli studi ad oggi disponibili ma anche dai dati forniti dagli ospedali in cui hanno partorito le mamme ai tempi del coronavirus, non emerge che quest’ultimo passi attraverso il latte materno.

Le madri che allattano al seno, dunque, non trasmettono il virus ai loro bambini e, sulla base delle prove attuali, i benefici superano qualsiasi rischio potenziale di trasmissione. A dirlo ora è l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

Il direttore generale dell’OMS, Tedros Adhanom Ghebreyesus, in una conferenza stampa ha dichiarato di aver studiato attentamente i rischi di una possibile trasmissione di Covid-19 tramite l’allattamento al seno concludendo che i benefici del latte materno, anche in questa fase difficile a livello sanitario, sono decisamente maggiori.

Così si legge nella nota relativa alle sue dichiarazioni:

“Sappiamo che i bambini sono a rischio relativamente basso di COVID-19, ma sono ad alto rischio di numerose altre malattie e condizioni che l’allattamento al seno impedisce. Sulla base delle prove disponibili, il parere dell’OMS è che i benefici dell’allattamento al seno superano qualsiasi potenziale rischio di trasmissione di COVID-19. Le madri con sospetto o confermato COVID-19 dovrebbero essere incoraggiate ad iniziare e continuare l’allattamento al seno e non essere separate dai loro bambini, a meno che la madre non stia troppo male”.

Come ricorda poi Ghebreyesus, l’OMS ha fornito informazioni dettagliate attraverso una guida che suggerisce come allattare in modo sicuro durante la pandemia (potete leggerla qui).

I consigli fondamentali sono comunque quelli che già conosciamo e ci aspetteremmo: usare la mascherina durante l’allattamento (soprattutto se si hanno sintomi respiratori) e lavarsi accuratamente le mani con sapone o disinfettante prima e dopo il contatto con il bambino. Per le mamme malate che non riescono ad allattare, il consiglio è invece quello di tirarsi il latte in modo che il piccolo possa comunque continuare a nutrirsi con questo prezioso alimento.

Recentemente poi, è stato addirittura avviato uno studio per valutare i benefici del latte materno come medicina preventiva contro il coronavirus.

Fonte: WHO 

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook