Due bambini rompono il castello di vetro di Cenerentola da 42mila euro mentre corrono in un museo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’artista aveva impiegato più di 500 ore per completare il bellissimo castello di vetro soffiato custodito al Museo del vetro di Shanghai, ma è bastata la corsa sfrenata di due bambini, per distruggere questo capolavoro.

Era la più grande riproduzione in vetro soffiato al mondo, ma è stata fatta in parte a pezzi. Il castello creato dallo spagnolo Miguel Arribas, basato su quello iconico di Cenerentola al Disney World Resort, era stato regalato al museo nel 2016, in occasione del suo quinto anniversario. L’opera d’arte di 60 chilogrammi valeva circa 42mila euro perché le guglie era realizzate in oro da 24 carati. Come dicevamo, c’erano volute ben 500 ore di lavoro per completare il castello e ben 500mila frammenti di vetro.

castello vetro

@CFP

Secondo il museo, l’incidente è avvenuto il 30 maggio, ma la notizia è stata resa pubblica solo adesso. Le cose sono andate così: due bambini in visita con i genitori al museo, hanno attraversato la barriera e hanno urtato la vetrina, facendo cadere il castello. La guglia principale è stata rotta, mentre altre parti hanno subito diversi danni. E il castello purtroppo rimarrà distrutto per molto tempo perché, a causa delle restrizioni, l’artista non può recarsi in Cina.

Mentre il Museo del vetro di Shanghai si è scusato con i visitatori per non essere stato in grado di presentare la collezione nella sua interezza, i genitori mortificati hanno promesso di prendersi carico delle spese di riparazione.

Fonte: CGTN China

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Deceuninck

L’importanza della luce naturale in casa e come ottenere giochi di luce con qualche accortezza

Mediterranea

Siero viso anti-age con buon Inci: la prova prodotto di Olive Mediterranea

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook