Mangiare le caccole del naso fa bene alla salute e al sistema immunitario

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin


Caccole, per i bimbi una vera e propria passione, ma per i genitori un po’ meno. Riuscire a convincere i propri pargoli che mettersi le dita nel naso sia un gesto da evitare per alcuni è una vera e propria impresa. Ma non è detto che questa ‘cattiva’ abitudine sia da condannare.

Mettendo da parte l’irrefrenabile disgusto, una nuova ricerca condotta in Canada ha scoperto che mangiare le ‘caccole’ potrebbe addirittura rafforzare il sistema immunitario dei bambini.

Il segreto per rendere più in salute i nostri pargoli potrebbe dunque essere racchiuso in questo gesto poco elegante? Ebbene sì, almeno secondo Scott Napper, professore associato di biochimica dell’Università di Saskatchewan, secondo cui la capacità del sistema immunitario di combattere le malattie potrebbe essere proprio sotto il nostro naso. Letteralmente.

Fa notare Napper che quasi tutti i bambini hanno l’istinto di mangiare ciò che viene fuori dal loro delicato nasino. Nonostante gli ammonimenti dei genitori, il gesto è praticamente irrefrenabile. Secondo il prof. Napper, non sarebbe un caso, non una cattiva abitudine fine a sé stessa. Tutt’altro: una sorta di gesto di sopravvivenza, come sa la Natura spingesse l’uomo ad adottare quel comportamento perché può in qualche modo trarne dei vantaggi.

La spiegazione che il ricercatore ha fornito è la seguente: la mucosa nasale intrappola germi e impedisce loro di entrare nei nostri polmoni, tuttavia è possibile che se tale sostanza venisse ingerita, l’esposizione a quei germi potrebbe effettivamente aiutare a costruire un saldo sistema immunitario: “Potrebbe insegnare al sistema immunitario a cosa è probabile che si venga esposti, quindi potrebbe servire quasi come vaccinazione naturale” ha detto CTVNews.

Secondo l’esperto, è possibile che quando ci soffiamo il naso stiamo derubando il nostro organismo della possibilità di sviluppare anticorpi preziosi. Ma per sua stessa ammissione, la sua ipotesi va ancora verificata. Napper spera ora di condurre uno studio in cui un certo tipo di molecola potrebbe essere inserita nel naso della gente per poi essere ingerita, al fine di valutarne gli effetti sulla salute.

La vera difficoltà sarà quella di trovare i volontari per la ricerca…

Francesca Mancuso

Leggi anche:

10 cibi e consigli per rafforzare le difese immunitarie

Curcuma: rinforza il sistema immunitario e protegge dalle infezioni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook