@123rf/yanadjana

I bambini hanno diritto di giocare nei cortili, storica decisione del Comune di Bologna

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Permettere ai bambini di giocare nei cortili, all’aperto. Un diritto inalienabile, almeno a Bologna dove il Consiglio comunale ha appena approvato la prima revisione del Regolamento Edilizio, nel quale è stata accolta la proposta di affermare e tutelare il diritto al gioco nei cortili.

Giocare all’aperto non solo è stimolante ma è un diritto che ogni bambino dovrebbe avere, non ci sono giocattoli che tengano. Ed è per questo che l’amministrazione comunale di Bologna ha deciso di rimarcarlo e metterlo per iscritto nel nuovo Regolamento. 

La nuova norma prevede che nei giardini e nelle aree all’aperto degli edifici privati deve essere consentito il gioco dei bambini, fatte salve le fasce orarie della tutela e del riposo. Per il Comune di Bologna, infatti, i bambini hanno diritto al gioco e alle attività ricreative all’aperto.

Si tratta di una norma di civiltà, per cui mi sono battuto e alla cui formulazione ho contribuito, che riconosce in modo molto concreto che le bambine e i bambini sono portatori di diritti e di bisogni che è giusto trovino  spazio, anche fisico, nella città, a maggior ragione dopo la riscoperta, con la pandemia, dell’importanza dei luoghi all’aperto, della socialità e dell’attività motoria, ha detto il consigliere comunale Andrea Colombo.

La proposta era stata lanciata da Cinnica Bologna ed è stata sostenuta dalla vicesindaca e assessora all’urbanistica Valentina Orioli:

Bologna arriva dopo altre città, ma, facendo tesoro dell’esperienza, ha potuto scrivere la norma più completa, avanzata e tutelante possibile per i più piccoli.

La nuova regola sarà in vigore dal prossimo 29 settembre e sarà direttamente applicativa. Inoltre, sarà accompagnata da varie iniziative di sensibilizzazione dei cittadini.

Affittare i metri quadri per il posteggio delle auto è più redditizio — ha detto Leonardo Caruso, responsabile di ANACI Milano, l’associazione degli amministratori di condominio —. Ma la bellezza di vedere crescere i bambini sotto casa, correndo liberi, non vale molto di più?

I bambini di Bologna ringraziano!

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Fonti di riferimento:

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook