Banchi colorati che sembrano fiori, per una scuola che sia sicura ma anche bella

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Banchi colorati a forma di fiori dove ciascun bambino “occupa” un petalo. Sono stati sistemati così, in modo decisamente originale per quanto semplice, i banchi di una scuola primaria di Taranto.

I banchi che vedete in foto sono quelli che accoglieranno in aula gli studenti della scuola elementare dell’istituto comprensivo Pirandello di Taranto. Una soluzione semplice ma gradevole per i più piccoli che potranno riprendere la scuola in sicurezza ma anche circondati da un ambiente colorato e positivo.

Ed era proprio questo lo scopo, come ha fatto sapere la dirigente dell’istituto comprensivo di Taranto, Antonia Caforio, che ha dichiarato:

“Siamo pronti a ricominciare con una scuola nuova: grazie ai lavori di edilizia leggera, i nuovi docenti, i sussidi multimediali e i banchi innovativi. Cerchiamo di veicolare positività e di mantenere il contatto con la nostra comunità, che ha bisogno di certezze. (…) La scuola, secondo noi, non deve essere solo sicura, ma anche bella” 
Le foto dell’originale soluzione ideata dalla scuola pugliese è stata pubblicata su Facebook ottenendo diversi apprezzamenti.

L’argomento banchi è uno dei più “caldi” di questa strana e tanto attesa ripresa scolastica. Solo ieri vi avevamo raccontato della scuola della periferia romana che ha deciso di utilizzare i vecchi banchi già a disposizione, dividendoli in due e creando quelli monoposto.

Aveva poi suscitato poi molte reazioni l’idea di Renzo Piano di affidare ad artigiani italiani la realizzazione dei nuovi banchi.

Fonte: Facebook
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Deceuninck

L’importanza della luce naturale in casa e come ottenere giochi di luce con qualche accortezza

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook