I bambini trovano un modo per combattere la fame nel mondo in meno di 2 minuti (VIDEO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se solo il mondo ragionasse come due bambini seduti a un tavolo da cucina non esisterebbe più la fame nel mondo. Perché loro sanno condividere in maniera innata. È quanto rivela un esperimento sociale dell’associazione Action Against Hunger.

20 bambini accoppiati in gruppi vengono fatti sedere davanti a due portate coperte. Viene detto loro di aspettare ad alzarle. Una donna gli dice che andrà via per 5 minuti, per recuperare un fotografo in ritardo. Quando uscirà potranno contare fino a 3 e scoprire cosa c’è sotto. Arriva così la sorpresa: a un bambino viene fornito un panino, all’altro il piatto vuoto.

Ecco che accade qualcosa di straordinaria, da cui noi adulti dovremmo davvero imparare. Ogni singolo bambino a cui è stata data la merenda decide di condividerla con il suo vicino di tavola, anche se nessuno lo sta guardando.

sharing2

La loro reazione ci ricorda quanto sia tremendo che ancora oggi, in un mondo che produce più di cibo di quello sufficiente a sfamare tutti i suoi abitanti, 3,5 milioni di bambini muoiono ancora di fame ogni anno. Circa 66 milioni di bambini in età scolare primaria vanno a scuola affamati nei paesi in via di sviluppo. A livello globale, la fame uccide più persone ogni anno di AIDS, malaria e tubercolosi messe insieme.

Dovremmo imparare da loro… E condividere.

Roberta Ragni

LEGGI ANCHE:

Luiz Antonio, il bambino che non vuole mangiare gli animali (video)

FAO: dimezzare la fame nel mondo entro il 2015. Dieta vegan per accelerare l’obiettivo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook