La bambina che insegna a leggere e scrivere all’anziano venditore di ghiaccioli

ragazza-lettura

Una foto tenerissima quella diventata virale sui social, in cui una ragazzina è seduta a terra con un venditore ambulante di ghiaccioli e gli insegna a leggere e a scrivere. Una storia dolcissima di amicizia che supera ogni barriera.

Con i suoi capelli nerissimi, ogni giorno Bárbara Matos Costa di soli 9 anni, quando finisce le lezioni scolastiche, dedica il suo tempo a Francisco Santana Filho di 68 che avendo iniziato a lavorare da piccolissimo non ha potuto frequentare la scuola.

La cosa va avanti ormai da due anni e la lezione privata e personalizzata si svolge nel cortile del Collegio Diocesano di Crato. Tutto è iniziato quando la bambina a chiesto a l’uomo se sapesse leggere e scrivere. La risposta negativa, ha fatto scattare un senso di solidarietà nei confronti di ‘Zezinho’, il venditore di ghiaccioli che da ben 44 anni sta lì.

La bambina usa gli stessi libri con cui ha imparato a leggere e scrivere.

ragazza lettura1

“E’ la cosa più bella del mondo. Per qualche ora si dedica a me”, dice l’uomo, rivelando che non era nelle sue intenzioni imparare l’Abc, ma che al gesto gentile della bambina non ha proprio saputo dire di no.

Francisco è nato e cresciuto a Crato. Fa il venditore di gelati dall’età di 12 anni e conosce tutti i bambini della zona, ma mai nessuno si era fermato a lungo con lui, dedicandogli il proprio tempo.

ragazza lettura2

A Barbara questo gesto è venuto spontaneo, i bambini sanno sempre sorprenderci con i loro modi di fare affettuosi e così la bambina è diventata per tutti un simbolo di gentilezza e amore nei confronti del prossimo.

Bravissima!

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Foto

Triumph

Come riciclare i reggiseni e gli abiti usati

Decathlon

La bici usata? Portala da Decathlon: torna Trocathlon dove puoi acquistare e vendere l’attrezzatura sportiva

Germinal Bio

#Bionest la nuova campagna Germinal Bio che mostra il dietro le quinte del biologico

San Benedetto

Cosa vuol dire compensare la CO₂: la linea Ecogreen di San Benedetto

tuvali
seguici su Facebook