pelle_bambini

Lo iodio, il sole e l’aria di mare sono tutti fattori fondamentali per la crescita dei bambini, che devono però essere attentamente protetti dagli effetti collaterali dei raggi UVA e UVB. Innanzitutto è necessario ricordare che i più piccoli, almeno fino agli otto mesi, devono essere tenuti all’ombra per tutto il giorno. Dopodiché, almeno fino ai tre anni, dovranno essere esposti al sole con molta cautela e soltanto nelle ore meno calde, cioè mai più tardi delle 10, al mattino, e sempre dopo le 16, nel pomeriggio.

Quando i vostri bambini inizieranno ad esporsi al sole, sarà necessario proteggere la loro pelle con una crema solare ad alta protezione - meglio se biologica - composta da filtri minerali. L’applicazione dovrà essere rinnovata ogni due ore circa ed ogni volta che i bambini usciranno dall’acqua. Non dimenticate di proteggere sempre la testa dei vostri figli con un cappellino, che li riparerà dal rischio di insolazioni e colpi di calore.

Durante le passeggiate all’aria aperta in montagna, non dimenticate di applicare la protezione solare sulle parti del corpo che non sono coperte dagli abiti. I vestiti che farete loro indossare dovranno essere in cotone e di colori chiari, in modo che trattengano il calore il meno possibile.

Per proteggere la pelle dei vostri bambini dalle punture di insetti, potete munirvi di repellenti biologici adatti ai più piccoli oppure realizzare un rimedio fai-da-te mescolando dell’olio di riso con alcune gocce di olio essenziale di citronella, da applicare sulla pelle in piccole quantità

In caso di scottature o di irritazioni della pelle causate dal sole o dal sudore, per alleviarne i fastidi potete aggiungere all’acqua del bagnetto alcuni cucchiai di farina d’avena o di amido di riso per il loro effetto lenitivo e calmante sull’epidermide. Sulle punture di insetti potete invece applicare con un batuffolo di cotone una soluzione di acqua e bicarbonato, che aiuterà a diminuire il gonfiore e lenire il prurito.

È necessario che la pelle dei vostri bambini rimanga perfettamente idratata, nonostante il caldo. Ricordate quindi di dare loro da bere spesso, prima di tutto acqua, sempre a temperatura ambiente, ma anche infusi di finocchio o di melissa, lasciati raffreddare e dolcificati con il miele.

Marta Albè

casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram