alfieri Quirinale

Nonostante la giovane età si sono già distinti per le azioni a favore dell'ambiente, per l'amore per i propri territori e la voglia di cambiare il mondo, partendo dal proprio piccolo. Sono gli Alfieri della Repubblica, premiati oggi al Quirinale dal Presidente Sergio Mattarella che ha consegnato 29 attestati e distintivi d'onore a ragazze e ragazzi che si sono spesi per la promozione del bene comune, per i loro gesti di solidarietà, di coraggio e volontariato.

Si tratta di giovani e giovanissimi nati tra il 1999 e il 2007, il volto bello dell'Italia che cresce e agisce nel concreto per un futuro migliore.

“Quest'anno è stato dedicato ampio spazio a quanti si sono impegnati per la promozione dell'ambiente, inteso sia come salvaguardia del territorio sia come sviluppo del patrimonio culturale e sociale. La tutela e la valorizzazione dell'ambiente richiedono conoscenze, passione e una visione del futuro che le giovani generazioni mostrano spesso di averesi legge nel comunicato ufficiale del Quirinale.

Scopriamo chi sono i giovani Alfieri premiati per le loro iniziative a favore dell'ambiente.

Abel Martin Bettucchi, 24/11/1999, Genova. Durante un vasto incendio vicino al centro abitato e all'ospedale di Gallipoli, è intervenuto coraggiosamente soccorrendo una famiglia e impedendo che le fiamme si allargassero. Con prudenza e competenza, ha messo in pratica ciò che aveva appreso, da volontario, nelle attività di formazione per la protezione civile e le emergenze ambientali.

Giovanni Atzeni, 23/3/2000, Sassari. A soli 17 anni, è animatore dell' associazione ambientalista Plant for the Planet a cui partecipano bambini e ragazzi di ogni parte del mondo. La sua attività però non è recente, viso che Giovanni ha iniziato a 11 anni, piantando da solo più di 400 alberi, trovando gli spazi, chiedendo i permessi, coinvolgendo anche tante persone e l'Ente Foreste.

Leonardo Filiaci, 12/05/2000, Bibbona (LI). È impegnato nella difesa del lupo, una specie simbolo nel nostro Paese ma minacciata. Insieme a un gruppo interclasse ha fondato "Il branco del Cattaneo", che ha portato avanti concrete iniziative antibracconaggio. Ama condividere ciò che sa, per questo svolge attività formative con i bambini della scuola primaria per far crescere la cultura della legalità ambientale.

Simone Baglivo, 31/05/2000, Roma. È il socio più giovane di Retake Roma, impegnato nel contrasto del degrado urbano, nella valorizzazione dei beni comuni e nella diffusione della partecipazione civica. Ha portato Retake anche nelle scuole. Insieme ad altri studenti, elabora proposte per migliorare i trasporti urbani.

Melissa Maritano, 01/06/2000, Torino. Grazie al volontariato, ha cercato di far conoscere i rischi legati a calamità e disastri naturali. Una vera e propria campagna di prevenzione che ha coinvolto centinaia di cittadini del suo territorio.

alfieri quirinale 2

Simone Borsetti, 22/2/2001, Ferrara. Con il suo progetto di cittadinanza attiva è riuscuto a migliorare le condizioni dell'ambiente e la salute nel proprio territorio. Sulla base di un monitoraggio su indici ambientali e di un sondaggio relativo alla percezione dei cittadini, sono state formulate delle proposte concrete, poi accolte nel Piano urbano per la mobilità sostenibile della città di Ferrara.

Eleonora Cavagna, 6/02/2003, Camandona (Biella). Ha ideato un progetto insieme ai compagni di classe, coinvolgendo tanti giovani per riqualificare l'isola di Budelli e per evitare che fosse ceduta a soggetti privati.

Stefano Martinangeli, 12/10/2003, Cerveteri (Roma). È attivo come volontario nell'area protetta del Monumento naturale Palude di Torre Flavia. Si occupa anche di guidare i visitatori. Le sue collezioni naturalistiche sono una parte importante del Museo della Natura all'interno dell'area protetta, di cui viene considerato il "direttore".

Chiara Vallati, 30/04/2004, Roma. È la giovane custode del Campo dei Miracoli, una struttura eco-sostenibile trasformata anche in luogo di incontro, di sport e di socializzazione per gli abitanti del quartiere Corviale. È presente anche nelle attività di "Radioimpegno", con conduzioni radiofoniche e proposizione di contenuti originali.

Mattia Falessi, 15/7/2004, Roma, In un video, che ha fatto il giro del web, ha raccontato le bellezze di Lauco, borgo natio dei nonni paterni sui monti della Carnia. Ha poi aperto un canale su YouTube in cui viene ricostruita la storia del paese.

alfieri quirinale 1

Alessio Burini, 16/02/2005, Castellfidardo (AN). Il suo merito è quello di aver promosso la conoscenza del territorio, delle sue bellezze e della sua biodiversità tramite la sua passione. Non solo. Ha creato una rete tra i ragazzi che vivono nelle aree naturali protette. È mini-presidente della Federparchi Italia e mini-presidente del Parco del Conero.

Francesco Barberini, 31/05/2007, Acquapendente (Viterbo). Nonostante la giovanissima età (ha quasi 11 anni) è un valente ornitologo, sa riconoscere numerose specie italiane, europee e di altri continenti. Ama condividerequesta sua passione con i coetanei. Ha realizzato alcuni video, ha tenuto conferenze e ha anche curato il suo primo libro scientifico.

Giovani che dimostrano concretamente il loro amore per l'ambiente.

Per scoprire gli altri alfieri che si sono distinti per i loro atti di coraggio, di partecipazipone e solidarietà e nel volontariato, clicca qui

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Foto

maschera lavera 320

Salugea

Colesterolo alto: ridurlo in soli 3 mesi naturalmente

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
banner colloqui dobbiaco
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram