clara-dipinti

Attraverso i colori esprime il proprio stato d’animo e con i suoi dipinti racconta ciò che non riesce a fare con la parola. Clara ha 12 anni e ha avuto un ictus quando era ancora nel grembo materno, oggi la sua prima mostra personale è una battaglia vinta.

Capelli biondissimi e un aspetto angelico per una ragazzina che non ha avuto vita facile sin da quando era nel pancione della mamma. La sua storia raccontata su Corriere.it è una di quelle che ti riempiono gli occhi di lacrime perché lanciano un messaggio positivo: niente è veramente impossibile.

Clara vive a Calenzano con mamma Betina e papà Carlo.

“All’inizio i medici ci dissero che Clara avrebbe vissuto come un vegetale e che non avrebbe potuto camminare, correre, comprendere, avere una vita normale. Ma non è andata così: Clara è sempre stata molto solare e ha affrontato tutto con gioia e forza di volontà. Grande merito è anche di suo padre che ha sempre trasformato in sì i no degli altri, a partire dai medici, trovando soluzioni alternative per permetterle di raggiungere gli stessi obiettivi”, racconta la madre.

Grazie alla riabilitazione, Clara inizia a dipingere e comprendere tre lingue e anche se non parla ma riesce a farsi capire attraverso pennelli e colori. Oggi i suoi quadri, quindici in tutto, realizzati con acrilico su legno e tela saranno per la prima volta esposti dal 10 marzo in una pasticceria di Campi Bisenzio, vicino a Calenzano dove vive la famiglia (qui l'evento Facebook).

Tra i quadri che si possono ammirare nella pagina Facebook di Clara, ci sono paesaggi, figure astratte e ritratti che ricordano Basquiat, ancora gatti e altri lavori che prendono ispirazione dalla meravigliosa Frida Kahlo.

“Regalai a mia figlia un libro su Frida, con le sue opere e le sue immagini. La pittura della Kahlo le apriva l’anima, la imitava, comunicava con noi con i gesti e con i colori di questa donna così creativa capace di convivere anche lei con un grave problema di disabilità. Credo che Clara sia entrata in osmosi con l’arte di Frida. Si è dischiusa ancora di più al mondo e ha iniziato a dipingere con più amore”, dice mamma Betina.

 

La speranza è quella che un giorno Clara possa anche iniziare a parlare, ma per adesso i suoi quadri sono già una sfida vinta tra le braccia di mamma e papà.

Dominella Trunfio

Foto: Facebook

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram