San Martino Napoli

Domina Napoli e accoglie la principale raccolta pubblica italiana dedicata al presepe napoletano. È il punto più alto del Vomero e qui la Certosa e il Museo di San Martino ospitano le immagini e le memorie della Napoli che fu, tra carrozze e imbarcazioni reali, passando su e giù tra cortili e giardini. Un posto magico che vale la pena far visitare anche ai bambini. Ma come richiamare ancora di più la loro attenzione?

Proprio con questo scopo, anche il Museo di San Martino si rimette in gioco e “trasforma” i suoi spazi in luoghi per accogliere famiglie, in un graduale divenire in spazio didattico e interattivo.

Nasce con questo intento Musama' for family, un progetto basato su un’idea creativa dell’autrice e illustratrice di libri Viviana Hutter, con la collaborazione dei soci di Campania per Bimbi e fortemente voluto dalla direttrice del museo Rita Pastorelli.

Il museo non dovrebbe restare solo uno spazio da riempire di folla la domenica mattina, ma un caldo e accogliente salotto in cui bambini e adulti possano rifugiarsi ogni giorno”, racconta Viviana Hutter.

Nel dettaglio, ogni seconda domenica del mese saranno proposti laboratori e percorsi dedicati ai più piccoli: scrittura creativa nella sezione immagini e memorie, creazione di maschere nella sezione teatrale, il mondo delle erbe nella Spezieria dei monaci e tanti altri appuntamenti, alla scoperta di tutte le storie che la Certosa racconta nelle sue sezioni, per un museo visto e vissuto dai bambini.

museo san martino napoli2

Le attività sono gratuite ma con prenotazione: [email protected] oppure telefonando a 0812294524-544-538.

Certosa e Museo Nazionale di San Martino sono gratuitamente al pubblico ogni prima domenica del mese.

Leggi anche:

Nati con la cultura: ecco i musei a misura di neonati (FOTO)

10 musei che puoi visitare da casa tua, online

Germana Carillo

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram