Petit Pli: creati gli abiti che crescono insieme ai bambini

abiti che crescono

Abiti per bambini che crescono con loro. Un enorme risparmio non solo in termini economici ma anche dal punto di vista ambientale. Non è un sogno ma tra qualche anno sarà possibile. Non siete genitori “fashion victim” e pensate che sia davvero uno spreco utilizzare per pochi mesi gli abiti dei bambini? Questa potrebbe essere la soluzione che fa per voi.

Ad idearla è stato Ryan Yasin, uno studente della Dyson School of Engineering dell'Imperial College di Londra che ha creato la linea Petit Pli con l'obiettivo di ridurre la produzione di rifiuti legati all'abbigliamento e far risparmiare denaro dei genitori.

Gli indumenti Petit Pli crescono, aumentando anche di sette volte le dimensioni iniziali e sono pensati per adattarsi e crescere insieme ai bambini dai 6 mesi fino ai 3 anni di età.

Un risparmio che potrebbe davvero fare la differenza visto che nei primi anni di vita i bambini crescono molto velocemente e gli abiti che vanno bene per una stagione non potranno più essere utilizzati in futuro.

Ryan ha creato i vestiti usando un tessuto appositamente progettato con una struttura auxetica. Ciò significa che quando il tessuto è allungato, si espande in tutte le direzioni, a differenza della maggior parte dei materiali che tendono ad allungarsi ma in un'unica direzione.

La sua collezione di abiti è dotata anche di un rivestimento impermeabile e antivento, lavabile in lavatrice. Ma non solo. I vestiti così piccoli da stare in una tasca quando non vengono indossati.

abiti che crescono2

Grazie alla sua idea, Ryan ha conquistato il premio James Dyson per la sua nazione, un riconoscimento internazionale di design che celebra, incoraggia e ispira la nuova generazione di ingegneri. Ryan ha portato a casa 2.000 sterline e la possibilità di entrare nella fase internazionale del concorso, per conquistare il premio finale di 30.000 sterline.

“Il premio è un bonus aggiunto, ma so come lo userò. Oltre a sostenere la mia R & S, mi aiuterà a formare un team di esperti interdisciplinari per portare Petit Pli al livello successivo: metterlo nelle mani dei genitori di tutto il mondo portando una differenza tangibile al modo in cui consumiamo risorse nell'industria della moda” ha detto Ryan Yasin.

LEGGI anche:

In attesa di far indossare ai bambini gli abiti che crescono, possiamo sempre scegliere negozi dell'usato, sia fisici che sul web, per acquistare, vendere o ancora condividere i vestiti che non si utilizzano più e che nella maggior parte dei casi rimangono praticamente nuovi. Ne esistono davvero tantissimi!

Francesca Mancuso